10 cose da vedere nei dintorni di Macerata

by Racconti di Marche
0 comment

Quali sono le principali attrazioni della provincia di Macerata? Ecco voi un elenco, non esaustivo, delle cose più belle da vedere nel maceratese.

Prendete questo elenco come un punto di partenza per scoprire la provincia di Macerata, approfittare dei numerosi link per scoprire itinerari affini, ristoranti, musei e costruire il vostro personale itinerario di viaggio nei dintorni di Macerata.

 

1. Recanati: Leopardi e non solo

Tappa imperdibile della provincia di Macerata è la città di Recanati, luogo perfetto per scoprire Leopardi e i luoghi delle sue poesie ma pre rendersi conto che a Recanati c’è molto altro da vedere oltre a Leopardi: da Palazzo Colloredo Mels con i capolavori di Lorenzo Lotto, al museo dell’emigrazione Marchigiana  e al museo dedicato al tenore Beniamino Gigli che nacque proprio a Recanati.

2. Abbazia di Fiastra e Urbisaglia

Un ampio tratto della vecchia strada romana è perfettamente visibile.

A pochi km da Macerata vi aspetta la riserva naturale dell’Abbadia di Fiastra, un luogo perfetto  per ricaricarsi nella natura e per ammirare la splendida Abbazia. Continuata il vostro percorso verso Urbisaglia con la sua imponente rocca e la sua importantissima area archeologica.

3. Tolentino e il lago di Caccamo

La città di Tolentino ospita il santuario dedicato a San Nicola oltre ad un bel borgo molto piacevole da visitare. Nei dintorni il bosco delle terme di Santa Lucia, e proseguendo lungo la superstrada il lago di Caccamo e il borgo di Serrapetrona patria della doc più antica delle Marche: la Vernaccia.

A Serrapetrona potete acquistare dell’ottima Vernaccia da Colleluce e prodotti tipici (carne ottima) dall’azienda Maggi Vecchioni.

4. Treia

La città di Treia a ben ragione rientra nel circuito dei borghi più belli d’Italia con la sua piazza pensile, una delle piazze  più belle delle Marche.  Treia è la patria del gioco del bracciale e ospita anche un piccolo e curioso museo, una casa in terra cruda.

 

5. Cingoli tra natura, arte e buon cibo

A Cingoli, anche questo uno dei borghi più belli d’Italia, non vi annoierete di certo tra arte (la città ospita la Madonna del Rosario di Lorenzo Lotto), sentieri naturalistici e ottimo cibo. Tante dunque  le cose da fare a Cingoli, soprannominato il balcone delle Marche per via del suo superbo panorama, ma soprattutto quelle da mangiare: tra crescia, salumi e ottimo Verdicchio.

A Cingoli vi consiglio la Trattoria Il Focolare (lungo il corso di Cingoli, è anche affittacamere, ma a Cingoli in ogni posto mangerete sempre bene!)

 

6. San Severino Marche ed Elcito

La città di San Severino vi accoglierà nella sua bellissima piazza offrendovi un bocco ricco di arte e storia e una pinacoteca con tantissimi capolavori, primo fra tutti una bellissima Madonna del Pinturicchio. Il territorio di San Severino è tutto da scoprire con una suoi numerosissimi castelli: imperdibili il piccolo borgo di Elcito e la faggeta di Canfaito.

7. Civitanova Marche e lo shopping

La regina del divertimento marchigiano, Civitanova è una delle città più vivaci delle Marche, dove ci aspettano i negozi e i locali più di tendenza. Civitanova e i suoi dintorni (con una capatina anche nel Fermano) è il paradiso dello shopping di calzatura. Tra la provincia di Macerata e quella di Fermo sono presenti numerosissimi aziende di scarpe e tantissimi outlet. Se invece cercate un po’ di tranquillità fate un salto a Civitanova Alta, il borgo antico della città vi stupirà. A Civitanova non dimenticate di fare una passeggiata al porto: è uno dei più coperti da street art d’Italia.

A Civitanova vi consiglio:

8. Pioraco e il percorso dell’acqua

L’alto maceratese regala incantevoli borghi dove l’acqua è la protagonista. Prendete Pioraco, e il suo sentiero de Li Vurgacci, come base di partenza del vostro tour.

Nella strada che conduce a Pioraco nei pressi di Castelraimondo imperdibilie lo street food di Alberto lu Porchettà.

 

9. Visso

Il bellissimo borgo di Visso ha subito dei danni davvero ingenti dopo il terremoto del 2016 e purtroppo tutto il suo centro storico è ancora zona rossa.  Ma Visso merita comunque una visita, per fermarsi all’area di gusto e comprare i prodotti locali, tra cui non lasciatevi sfuggire il ciauscolo, e poi andate al santuario di Macereto (e già che ci siete fate un salto dall’azienda agricola Scolastici per acquistare dell’ottimo pecorino.

 

10. il Lago di Fiastra e le Lame rosse

Uno dei laghi delle Marche dove è assolutamente di consiglio di fare il bagno. Le acque del lago di Fiastra sono cristalline e di certo un’ottima alternativa alle spiagge. Il Lago offre possibilità di passeggiate, gustosi ristoranti e anceh un bel trekking piuttosto facile fino alle Lame Rosse, una curiosa formazione di pinnacoli e una delle escursioni più amate dei Sibillini.

 

Ovviamente le cose da vedere nella provincia di Macerata non solo solo queste. Potete dare un’occhiata ai numerosi articoli dedicati alla provincia per costruire il vostro itinerario personalizzato.

Foto di copertina: il panorama verso il monte San Vicino che si vedere da Colmurano

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.