10 buoni motivi per visitare le Marche in autunno

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

E se l’autunno fosse la stagione perfetta per visitare le Marche? ecco 10 buoni motivi per programmare il vostro viaggio proprio in questa stagione.

 

Di certo le giornate sono più corte e le temperature non permettono un tuffo al mare, ma ultimamente l’autunno ha regalato belle giornate di sole di un sole tiepido e delicato che invita a stare piacevolmente all’aria aperta, e dunque perché non approfittarne per vistare le Marche?

 

1) I profumi della vendemmia

Specie nella prima parte dell’autunno, i profumi della vendemmia invadono le colline marchigiane, per avere il vino novello dovrete ancora attendere, ma la vendemmia regala numerose altre prelibatezze: con il mosto vengono infatti realizzati le sofficissime ciambelle che troverete in tante panetterie arricchite dai profumi dell’anice, i biscotti di mosto, perfetti per essere accompagnati con il vino cotto e i sughetti.

 

A Montecassiano la sagra dei sughitti, si tiene l’ultima settimana di settembre.

 

Quando il mosto viene fatto cuocere a lungo si realizza la sapa, ingrediente dolce a e appiccicoso perfetto per condire la polenta e per realizzare i cavallucci.

2) L’olio nuovo

Fine ottobre, inizio novembre è il mese della raccolta delle olive, vedrete tantissime persone lavorare attorno ai piantoni per raccogliere il prezioso frutto. In questo caso non bisogna aspettare: l’olio nuovo, con il suo intenso colore verde, è subito pronto per essere gustato e acquistato. Non perdetevi il Dop di Cartoceto.

 

3) Castagne, marroni e castagnate

Penso che il profumo delle castagne arrostite sia uno dei più buoni dell’autunno. Le castagnate sono presenti in tantissimo borghi di montagna, sui Sibillini ve ne segnalo due imperdibili la castagnata di Smerillo e quella di Montemonaco.

4) Il tartufo

L’autunno regala anche un altro prelibato, ricercato e apprezzatissimo prodotto: il tartufo. Due sono gli eventi più importanti delle Marche dedicate a questo tubero: la Fiera nazionale del Tartufo bianco  di Acqualagna e Diamanti a Tavola ad Amandola, dedicato al tartufo bianco pregiato dei Sibillini.

 

5) Visitare le Marche in autunno: la quiete dei piccoli borghi

Di certo nei borghi marchigiani non troverete grandi folle nemmeno a luglio ed agosto, ma l’autunno, con i sui caldi colori è il momento ideale per scoprire e passeggiare tra le viuzze dei borghi marchigiani, dove vi aspetta un bel panorama ad ogni angolo. Difficile consigliarvi un borgo, basta abbandonare il navigatore, seguire una strada meno battuta e di certo troverete un borgo silenzioso e curato ad accogliervi.

6) Il foliage della faggeta di Canfaito

Qui invece i fine settimana troverete diverse persone; oramai la secolare faggeta di Canfaito alle pendici del monte San Vicino, in autunno richiama numerosi appassionati di fotografia che vogliono ammirare i colori caldi del suo foliage. Se potete andate durante la settimana e non dimenticate di fare un salto ad Elcito.

 

7) Le Marche in autunno: il Conero senza stress

Ok la temperatura non è adatta per il bagno (anche se a settembre se siete fortunati qualche giornata di mare riuscirete a farla) ma il Conero senza la folla dell’estate permette di fare tantissime esperienze, dalla bici alle passeggiate (ve ne consiglio due in particolare: quella fino belvedere del Passo del Lupo, e quella dal Belvedere nord al belvedere sud) oltre a visitare i borghi di Sirolo e Numana dove non perdetevi l’Antiquarium con il tesoro della regina Picena di Numana.

 

8) Le città d’arte delle Marche

I 6 capoluoghi di provincia sono perfetti per essere scoperti un un week end d’autunno, dove godere dell’arte, scoprire i musei e unire l’enogastronomia. Pesaro,Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, sono vicine ma davvero diversissime una dall’altra per cui ognuna merita almeno un fine settimana per essere conosciuta e apprezzata.

 

9) Le vivaci città di provincia

Le città più piccole di provincia possono regalarvi altrettanti interessanti fine settimana, a a cui unire anche un giro nei borghi circostanti. Alcune idee? Senigallia, da vivere non solo d’estate, Jesi con la pinacoteca e il suo nuovissimo museo Stupor Mundi dedicato a Federico Secondo.  Fossombrone, Fabriano, Tolentino, Civitanova Marche, San Benedetto del Tronto, San SeverinoMarche. Insomma avrete l’imbarazzo della scelta.

 

10) Un sano e salutare…shopping!

E se il vostro soggiorno autunnale nelle Marche fosse dedicato allo shopping? Allora la zona tra Civitanova Marche, Porto Sant’Elpidio e Montegranaro fa al caso vostro. Outlet e spacci aziendali, dai più rinomati ai più piccoli (segnatevi questi indirizzi) ma con una qualità altissima vi spettano per rinnovare la scarpiera di tutta la famiglia.

 

La cose da vedere nelle Marche sono ovviamente molte di più, e se cercate un posto dove dormire vi suggerisco di dare un’occhiata ai posti che vi suggerisco nell’articolo Dove dormire nelle Marche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 1.2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.2K
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.