3 giorni a Quebec City: cosa vedere nella città più europea del Canada

Quebec City è la capitale dell’omonima regione del Canada Orientale, una città  a misura d’uomo dove tra vicoli e case antiche in pietra si respira il profumo del Vecchio Continente. Una città patrimonio dell’Unesco che vi stupirà per la storia e  le cose da vedere.

 

Nel nostro viaggio nel Canada Orientale di due settimane, 3 giorni li abbiamo trascorsi a Quebec City, rilassandoci tra i suoi vicoli e stradine storiche, passeggiando tra i boschi e ammirando la maestosità del fiume San Lorenzo.

Quebec è una cittadina che vi sorprenderà, prima di tutto perché non vi sembrerà di stare in America, ma in una cittadina europea, poi per il maestoso Chateaux Frontenac, a cui dedicherete foto da tantissime angolazioni, infine per la storia che questa città ha vissuto e per la sua importanza strategica che ha avuto per tutto il Canada.

 

Cosa vedere a Quebec City: la città vecchia alta

Iniziamo dalla città vecchia alta. Per accedervi dovete varcare le sue mura fortificate, che in parte sono anche percorribili nella loro sommità. Il sistema di fortificazioni che racchiude la città vecchia come vi accennato è Patrimonio Unesco ed è l’unico di questo genere in Canada e negli Stati Uniti ad avere ottenuto questo riconoscimento.

Varcando la Porte Saint-Luis soffermatevi sulle statue di Churchill e Roosvelt. Proprio Quebec e proprio il Frontenac, ospitarono nel 1943 il summit per decidere i dettagli dello sbarco in Normandia e l’invasione della Francia da parte degli alleati.

Altro aspetto imperdibile è la Citadelle che rappresenta il sistema difensivo più vasto di tutta l’America Settentrionale. In estate è possibile assistere al cambio della guardia.

nella parte alta non perdetevi anche il maestosi Parlamento Provinciale del Quebec.

 

Dalla Citadelle scendete tranquillamente verso lo Chateaux Frontenac (sì è un punto di riferimento imprenscindibile) e godetevi la  Promenade des Gouverneurs sul San Lorenzo. Fate caso all’Ottocentesco impianto degli slittini, in inverno è davvero sempre funzionante.

 

La Promenade des Gouverneurs

Cosa vedere a Quebec City: la città vecchia bassa

Non avrete difficoltà ad individuare il modo per scendere nella parte bassa: scalini, diverse viuzze oppure la Funicolare che forse conviene prendere per salire visto che è a pagamento!

 

 

La protagonista della città vecchia bassa è la graziosissima Rue du petit-Champlain, una delle viuzze più antiche dell’America settentrionale, fino ad arrivare a Place Royale. Proseguite lungo la via vi aspetta sul lato di un edificio un grandissimo murale che raffigura i personaggi che hanno fatto la storia di Quebec. Tranquilli se non li riconoscete c’è una targa che vi aiuta ad identificarli e vi racconta chi sono.

Il murales con la storia di Quebec

Cosa vedere a Quebec City: il Battlefield Park e la piana di Abraham

Ancora storia, e che storia: questo vastissimo parco ha visto la storia del Canada e le battaglie che sono avvenuto qui hanno segnato la storia del Paese. La più importante? Quella delle famose Giubbe rosse, gli inglese, che con una manovra a sorpresa, riuscirono a sconfiggere i francesi.

Nella piana di Abraham

A Quebec ci sono numerose scalinate il legno come questa della foto qui sopra ed in estate non è infrequente trovare chi le percorre su e giù numerose volte per allenarsi.

 

Cosa fare a Quebec City: fotografare l’hotel Frontenac.

Protagonista indiscusso di Quebec delle foto che farete è il maestoso Chateaux Frontenac che è …un hotel, anzi l’hotel più fotografato al mondo. (E anche voi contribuirete a fagli tenere questo primato). L’hotel venne costruito nel 1893 dalla Canadian Pacific Railway e come vi ho accennato sopra ospito il ministro canadese King, Churchill e Roosvelt che qui definito i dettagli del D Day.

Non solo Quebec: un giro a Levis.

Dirimpettaia di Quebec la tranquilla, fin troppo cittadina di Levis. Non offre molto da vedere a parte graziose casette e giardini curati, ma una impareggiabile vista sul Frontenac e un’ulteriore occasione per fotografarlo.


Leggi gli altri articoli dedicati al Canada:


 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Posted by:

Racconti di Marche
Di qua, di là, nelle Marche ma spesso anche un po' più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top