Visitare Robben Island, l’isola simbolo di Mandela

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

Un viaggio in Sudafrica non può essere tale senza aver visitato uno dei luoghi simbolo della lotta contro l’apartheid, Robben Island la piccola isola dirimpettaia Cape Town, dove Nelson Mandela trascorse in prigionia quasi 27 anni anni della sua esistenza.

Robben Island è stato forse uno dei motivi per cui abbiamo deciso di visitare il Sudafrica, era per noi una sorta di tributo, un dovere andare nella piccola isola-prigione dall’altra parte del mondo e vedere con i nostri occhi il luogo dove il premio Nobel Nelson Mandela trascorse in totale quasi 27 anni della sua esistenza. A Robben Island, in questa piccola Isola di appena 6 km2, nacque la resistenza e l’opposizione internazionale al regime Sudafricano. L’isola è stata proclamata nel 1999 Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

L’isola ospita anche una colonia di pinguini, sarà però difficili vederli perché, per la loro salvaguardia, la zona in cui sono ubicati non è accessibile al pubblico.

Robben Island vista su Table Mountain

La magnifica vista su Table Mountain da Robben Island

Robben Island: la storia

Robben Island venne praticamente usata come carcere son dal 1600, fu usata come lebbrosario e anche se divenne tristemente”famosa” nel XX secolo come luogo di segregazione e di carcere duro degli oppositori al regime dell’apartheid.In una minuscola cella (che potete vistare) venne rinchiuso anche il premio nobel Nelson Mandela che trascorse a Robben Island ben 27 anni (non consecutivi) delle sua esistenza. Le condizioni di vita non erano certo facili: lavori forzati, pestaggi, isolamento e d’inverno vestiti leggeri nonostante i venti gelidi che arrivano dal Polo Sud.

Una scena del film “Invictus” durante la visita a Robben Island e alla cella di Mandela

Come funziona la visita a Robben island

La visita, della durata di circa 4 ore,  viene svolta in inglese da ex detenuti dell’isola, il che rende il racconto molto toccante ma sempre professionale. Farete una parte all’interno delle prigioni, visiterete la piccola cella (2 mt x2) dove Mandela trascorse gran parte delle sue giornate e vedrete lo stesso fazzoletto di cielo che vedeva lui.

finestra cella Mandela

Robben Island – La terza finestra da sinistra (vicino alla striscia blu) è della cella di Mandela

 

La visita prosegue in pulmino, durante il giro vedrete la cava di calcare dove lavoravano i detenuti, il cimitero del lebbrosi, il monumento dedicato a Sayed Abdurahmab Moturu, principe indonesiano e uno dei primi Imam di Città del Capo e la casa di detenzione di Robert Sobukwe leader del congresso Panafricano che dovette subire 9 anni di isolamento dove non gli fu mai consentito di parlare con nessuno.

 

Dove acquistare i biglietti per visitare Robben Island

La visita a Robben Island non ha un vero e proprio costo di ingresso, si paga solo il traghetto per raggiungere l’isola e il traghetto, che si prende dal Water Front di Cape Town è l’unico mezzo per raggiungere l’isola.

 

Una raccomandazione: i biglietti sono molto richiesti e i posti limitati, per cui assicuratevi di prenderli per tempo dal sito ufficiale. Vi sconsiglio di presentarvi sul posto e acquistarli perché rischiereste davvero di non trovarli. Nel caso non fossero più disponibile cercate su GetYourGuide, (noi ci siamo dovuti arrangiare in questo modo) li troverete ad un prezzo maggiorato ma avrete il vantaggio del transfer gratuito dal vostro hotel.

 

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.