Le 10 specialità da mangiare (e bere) delle Marche

by Racconti di Marche
51 comments

In un soggiorno nelle Marche non potete non assaggiare le prelibatezze eno-gastronomiche di questa classifica. Non le trovate in tutta la regione perché alcuni sono tipiche solo di una piccola zona. Ovviamente la classifica è solo parziale perché di bontà da assaggiare ce ne sono così tante…

1. I Vincisgrassi

Non chiamatele LASAGNE! Nelle Marche si mangiano i Vincisgrassi, nome alquanto buffo che sembrerebbe avere origine da un generale austriaco, un tale Windisch Graetz, che si fece inventare una ricetta per sé, la quale passata poi al popolo cambiò il nome nel 1799. Ma il Nebbia, famoso cuoco maceratese, sostiene invece che il generale austriaco amasse questo piatto la cui ricetta (nel 1781) era già usata nelle Marche e il nome provenisse da una salsa chiamata “princigras”.

Foto e qualche curiosità in più –>www.agriturismolesodere.it

2. Olive all’ascolana

 

frittura

La speciale oliva tenera, gustosa e polposa viene farcita di carne, impanata e poi fritta. Specialità che si mangia ottimamente ad Ascoli e in tutto il Piceno, al di fuori..diffidate!!!

Per gli amanti del fritto provate anche la “crema fritta“, gusto un po’ azzardato, dolce e salato che io adoro! Anche qui: fatta in casa è ottima, quella industriale surgelata lascia a desiderare

Qui trovate la ricetta ->  www. golosoecurioso.it

3. Il Ciauscolo

Salume tenero e spalmabile originario di Visso e dell’entroterra Maceratese. A mio avviso un panino con pecorino e ciauscolo è uno degli abbinamenti più fantastici che sia mai stato creato. Il ciauscolo è da pochi anni una IGT che però qualche problema lo ha creato, vi consiglio di leggere l’articolo di Luca Tombesi per avere più chiara la questione.

 

LEGGI ANCHE -> Moresco: itineario tra ciauscolo e vino

4. Il Coniglio in porchetta

conisglio_porchetta

Una speciale preparazione del coniglio che prevede l’aggiunta di finocchietto selvatico e di pancetta.

Foto e ricetta: http://ricette.donnamoderna.com/coniglio-in-porchetta-6

5. I Maccheroncini di Campofilone

maccheroncini

 

Una delle paste più apprezzate all’estero prodotta in questo piccolo borgo della provincia di Fermo. I maccheroncini (IGP) sono degli spaghettini all’uovo finissimi, speciali da gustare con un ricco ragù di carne.

6. La crescia

crescia

 

Uno speciale impasto fatto di acqua, farina latte e lievito di birra, per una pizza che va cotta sulla griglia. Va farcita con erbe di campo “strascinate” in padella e salumi. La crescia è tipica dell’entroterra tra Cingoli, Filottrano e Apiro.

 

LEGGI ANCHE -> La ricetta della crescia marchigiana

7. I Cavallucci

cavallucci

Dolce tipico natalizio che si realizza con la Sapa il mosto cotto. Sono ripieni di cacao, frutta candita e frutta secca.

 

LEGGI ANCHE–> LA RICETTA DEI CAVALLUCCI

 

Un dolce simile è il Frustingo della zona del fermano.

8. Il Brodetto

brodetto

Per gli amanti del pesce ci sono diverse versioni di brodetto da assaggiare a Porto Recanati, Ancona, San Benedetto, Fano e Porto San Giorgio.

Se amate il pesce non perdetevi anche lo Stoccafisso all’Anconetana.

Leggi anche-> Fano: tra brodetto e Bianchello 

 

9. Varnelli e Anisetta Meletti

varnellimeletti-anisette-750ml

Due liquori, entrambi all’anice, il primo secco il secondo dolce. Il primo del maceratese, il secondo dell’ascolano. Immancabili ammazzacaffè. Una visita ad Ascoli non può mancare la una visita al caffè Meletti, proprio in piazza del Popolo.

LEGGI ANCHE: L’Anisetta Meletti e il suo caffè Storico

10.???

Cosa mettiamo alla decima posizione? Come al solito sta a voi darmi dei suggerimenti, la specialità più votata entrerà nella classifica.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 356
  •  
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
    359
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

51 comments

Chiara 19 Agosto 2014 - 17:18

La pizza di formaggio!!! Senza alcun dubbio!!!

Reply
Cinzia 28 Agosto 2014 - 17:21

Buonissima!!!

Reply
Ale 20 Settembre 2017 - 11:25

Il frustingo di Sarnano!!!!

Reply
Racconti di Marche 20 Settembre 2017 - 11:28

buonissimo! riesci per caso a recuperarmi la ricetta così ci faccio un post?

Reply
Leo 19 Agosto 2014 - 17:19

Campofilone è nella Provincia di Fermo!

Reply
Racconti di Marche 21 Agosto 2014 - 22:46

giusto! ho corretto, grazie della segnalazione.

Reply
Elisabetta 16 Luglio 2015 - 14:53

Non mi sembra corretto che i maccheroncini di Campofilone siano abbinati ad una marca precisa ,a Campofilone ci sono molti pastifici alcuni anche superiori a quello messo in evidenza

Reply
Racconti di Marche 17 Luglio 2015 - 11:27

hai ragione, mi impegno a fotografare dei maccheroncino no brand e a cambiare la foto 🙂

Reply
giusy 21 Agosto 2014 - 14:02

Al decimo posto ti direi il frustingo, o frustenga o come lo vuoi chiamare, il nostro tipico dolce natalizio, unico antico e particolarmente buono !

Reply
Racconti di Marche 21 Agosto 2014 - 22:55

Ciao Giusy, bel post parlo del frustingo quando parlo dei cavallucci.

Reply
Federico 21 Agosto 2014 - 17:18

La mosciolata

Reply
Cinzia 28 Agosto 2014 - 17:27

I PASSATELLI !!!

Reply
Simona 23 Dicembre 2014 - 00:29

I passatelli sono romagnoli..La cicerchiata!

Reply
Alessandro 29 Aprile 2015 - 13:57

ma stamo a scherzà?!…e i moscioli e lo stoccafisso?????

Reply
Enrico 15 Luglio 2015 - 00:03

Io suggerirei (ricordi di gioventù a Sirolo):
1) il panettone, o torta, di formaggio,
2) la cosiddetta lonza di fichi secchi, con le mandorle e avvolta nelle foglie di lauro,
3) le piccole figure umane con le uova al posto del petto,
4) la crostata con la marmellata di uva nera (credo che sia introvabile).

Mi dispiace che nessuno abbia citato la tavolata di polenta (sulla spianatora) che poteva contenere stoccafisso, coniglio, seppie, salsicce, cavoli strascinati ecc.
Buon appetito, Marche !

Reply
Racconti di Marche 15 Luglio 2015 - 08:52

il punto 3 non l’o conosco, davvero! così come la marmellata di uva nera credo di non averla mai assaggiata. riguardo alla polenta, gli dedicherò un post ad hoc quando si abbassano le temperature, promesso! Grazie dei suggerimenti Enrico.

Reply
Carola 31 Luglio 2015 - 00:34

La crema fritta tutta la vitaaaaa!!!

Reply
Racconti di Marche 31 Luglio 2015 - 09:25

le adoro anche io!!!!

Reply
Lara Torre 28 Agosto 2015 - 18:17

La ciambella dolce di Pasqua con gli zuccherini colorati e tante uova nell’impasto. Prima di cuocerla nel forno deve essere lessata. È BUONISSIMA!!! Chi mi sa dire come si chiama? Grazie!

Reply
Racconti di Marche 30 Agosto 2015 - 21:17

Da me si chiama semplicemente ciambella, ma intendi quella spalmata fuori con l’albume che la fa diventare bianca? Però per sicurezza posso chiedere ai lettori del blog.

Reply
Luca Terence 29 Settembre 2015 - 12:08

Allora famo a capisse 😀
10 sono poche…forse anche 20 non basterebbero però metto alcuni suggerimenti:
Crema fritta
Porchetta (perchè quella marchigiana è la più bona)
Crescia Fogliata di Fiuminata perchè è na roba assolutamente da provare una volta nella vita
I Ravioli Fritti ascolani (dolci o salati fate come ve pare) so furia bboni
La frittata con la coratella che specialmente a colazione fa la sua porca figura
Lo stoccafisso ancunetano
Le frittelle (dolci a Macerata) ‘rspelle (salate ad Ascoli)

Reply
Racconti di Marche 29 Settembre 2015 - 17:25

scriviamo a 4 amni: i 100 cibi delel marche da non perdere…ci stai?

Reply
Enrica 30 Settembre 2015 - 00:20

Ciao! I SUGHITTI sono un dolce tipico ed espressione della tradizione: polenta fatta con il mosto e le noci.
http://ilpostodellevisciole.blogspot.it/2012/01/la-mia-variante-dei-sughetti.html?m=1

Reply
Francesco 30 Settembre 2015 - 07:01

E’ vero, 10 posizioni non bastano assolutamente….
non si possono però non menzionare i “sughetti”, una sorta di polenta fatta con farina, mosto d’uva e noci!

Reply
Racconti di Marche 30 Settembre 2015 - 07:57

Ti anticpo che a breve dedicherò un post ai sughetti 🙂

Reply
Mat 30 Settembre 2015 - 07:02

la coratella!!!

Reply
Ledeca 2 Ottobre 2015 - 22:00

Come dimenticare il Vino Cotto? Già Plinio il Vecchio lo definiva un “elisir”! Speciale quello stravecchio di Loro Piceno (anche 70 anni). In campagna era un ottimo ricostituente, veniva dato anche alle vacche dopo il parto e usato nelle grandissime occasioni. http://www.tipicomarche.it

Reply
Racconti di Marche 2 Ottobre 2015 - 22:21

eh si! hai proprio ragione!

Reply
Stefano 13 Marzo 2019 - 21:13

Le Visciole, ottime per il vino ed ottima la confettura, che solo i Marchigiani sanno fare.

Reply
Maria Rita Romagnoli 3 Ottobre 2015 - 21:12

le ciambelle strozzose de pasqua … le cimabelle al mosto e perchè no? le castagnole fritte di carnevale!!!

Reply
Remo 4 Ottobre 2015 - 00:24

Ma il salame di Fabriano lo vogliamo prendere in considerazione??

Reply
Stefano 13 Marzo 2016 - 09:31

Che mi dite della salsiccia matta di Senigallia? Poi dove mettiamo il vino di visciola e la vernaccia di Serrapetrona? I sardoncini scottadito?

Reply
daniela 22 Luglio 2016 - 17:45

i piconi

Reply
Sofia 13 Agosto 2016 - 10:12

Il tartufo di Acqualagna!

Reply
Nicoletta 13 Agosto 2016 - 19:48

Complimenti a tutte le risposte. Io aggiungerei una specialità unica marchigiana: la moretta di Fano. Tipico caffè corretto con anice rum e cognac ideale dopo pranzo o nelle fredde giornate invernali !

Reply
Adolfo Marinangeli 13 Agosto 2016 - 20:24

VOTO per le “Fregnacce” …….. Quale tipico piatto amandolese
“Le Fregnacce” sono una sorta di portafoglio di pasta all’uovo appena bollita ripiena di carne al ragù. Si trovano delle versioni sia in bianco con pepe, formaggio e tartufo sia ricoperte di pomodoro e ragù ”
Sagra in Amandola il 20 e 21 agosto

Reply
Christina e Armin Mertens 5 Settembre 2016 - 16:47

Mio marito e mio siamo tedesci, ma proviamo in italiano: Le 9 specialita da mangiare delle Marche ci piacere multo! Alla decima posizione noi non possiamo decidere cosa mettere… Le salcicce o salvia frita ( abbiamo mangiato a Amandola) o Porchetta in pane (mangiato a Comunanza) o crostata di albicocca (mangiato a Force) … E dificile <3

Reply
Racconti di Marche 5 Settembre 2016 - 18:57

siete stati bravissimi, ottimi suggerimenti, grazie 🙂

Reply
Carla 9 Maggio 2017 - 12:35

Le tagliatelle fritte di Monterubbiano…. da provare assolutamente

Reply
Racconti di Marche 9 Maggio 2017 - 12:45

sai che non le ho mai mangiate? però le conosco

Reply
ALessandra 10 Luglio 2017 - 18:01

I frascarelli!!!

Reply
Tiziana 31 Maggio 2019 - 18:08

La ngrecciata pare sia di origine Abbruzzese molto comune nel sud della Marche…. voto x i piconi al formaggio….sublimi!!!!!

Reply
Emanuela 12 Ottobre 2018 - 04:13

Frascarelli che se non sbaglio nel maceratese si fanno con il riso (riso corgo) nell’ascolano solo farina acqua e un uovo entrambi conditi con un buon sugo
Spesso veniva preparato per le donne che allattavano, come dicevano i vecchi di una volta…perché fa latte

Reply
paolo castelli 20 Marzo 2019 - 01:07

Oh! Ma nessuno ha pensato di metterci la ‘ngrecciata?!?!?!?!?!?!?

Reply
Racconti di Marche 20 Marzo 2019 - 21:26

ci devi dire cosa è!!!

Reply
Elena 26 Novembre 2019 - 14:52

Passatelli!!!

Reply
Raffaella 19 Aprile 2019 - 08:03

La polacca anconetana!!

Reply
Aurora 9 Maggio 2019 - 13:16

La pasta reale è d’obbligo!

Reply
Silvia 10 Maggio 2019 - 13:55

I maccheroncini al fumè!!!

Reply
Ylenia 24 Ottobre 2019 - 21:37

La crescia di Pasqua col formaggio…
La moretta fanese che riscalda anche il polo nord…
I Garagoi sal sug…

Reply

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.