Aachen: cosa vedere nell’Aquisgrana di Carlo Magno

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

La graziosa e curata Aachen, a confine tra Germania Belgio e Olanda, racchiude il cuore della storica e fulgida Aquisgrana, la città che Carlo Magno ha reso immortale. Una città visitabile tranquillamente in una giornata.

Passeggiare per Aachen è piacevole e facile: tutti i siti sono raggiungibili a piedi e perdersi tra le viuzze medioevali, ammirare la vetrine, degustare i tipici dolci speziati renderà la vostra giornata ancora più gradevole.

 

Dove si trova Aquisgrana? Ad Aachen in Germania o nelle Marche? Da alcuni anni diversi studiosi e appassionati di storia sostengono che le radici di Carlo Magno non siano in realtà tedesche ma marchigiane e proprio nelle Marche, lungo la Val di Chienti, molti edifici siano ricollegabili al grande imperatore. Nello specifico l’abbazia di Santa Maria a piè di Chienti e quella di San Claudio a Corridonia, che potete visitare insieme ad altre chiese in un bell’itinerario che percorre il fiume Chienti nel maceratese.

 

Cosa vedere ad Aachen: il Dom e la cappella palatina

Indubbiamente la grande attrazione di Aachen è il Dom: il luogo che ospita la tomba di Carlo Magno e dove sono stati incoronati oltre 30 re tedeschi. Il Dom è stato il primo sito tedesco ad essere dichiarato Patrimonio Unesco nel lontano 1978.

Aachen è stata una delle tappe del nostro itinerario nella Germania del Nord

Il biglietto di ingresso al Dom si acquista presso l’ufficio informazioni dove potrete prenotare la vostra visita guidata in italiano. La vostra attenzione sarà subito catturata dalla Cappella Palatina di Carlo Magno, impressionante struttura a cupola ottagonale al cui culmine svetta l’imponente lampadario in ottone dono dell’imperatore Federico Barbarossa. La visita guidata vi permetterà di salite alla galleria al piano superiore e osservare il trono in marmo bianco di Carlo Magno, dove molto probabilmente il grande imperatore non si sedette mai! Il trono custodisce una piccola chicca: sul fianco sinistro è inciso…il gioco del filetto!

AAchen: la cupola della cappella palatina

cappella palatina

Aachen: la cappella palatina

 

La Cattedrale custodisce inoltre un sontuoso tesoro ricco di manufatti in oro, argento e pietre preziose. Tra cui un busto di Carlo Magno in argento e letteralmente…tempestato di pietre preziose!

Cosa vedere ad Aachen: il Raathaus

Uno degli edifici più imponenti di Aachen, il Rathaus, ossia il palazzo comunale, si caratterizza per le cinquanta statue a grandezza naturale della sua facciata raffiguranti sovrani tedeschi incoronati proprio ad Aquisgrana. All’interno potete ammirare la sala dell’incoronazione.

Da non perdere inoltre il Centre Charlemagne.

Ad Aachen è non mancate poi di sedervi nei numerosi bistrot per assaggiare le prelibatezze i dolci del luogo. In particolare assaggiate i Printen, biscotti speziati alla nocciola. Li troverete praticamente ovunque e sono un ottimo regalo da portare a casa.

Aquisgrana era famosa a suo tempo per le acque termali e Aachen oggi, lo è tutt’ora! Un motivo in più per visitare la città.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.