Banksy arriva ad Osimo: la mostra imperdibile del 2019!

by Racconti di Marche
0 comment

Osimo fa il colpaccio e riesce a portare a Palazzo Campana 30 serigrafie autentiche dello street artist più chiacchierato, controcorrente e misterioso al mondo di cui non si conosce nemmeno l’identità:  Banksy.

Davvero un’occasione unica e imperdibile quella di vedere nelle Marche le serigrafie originali di Banksy. Dopo il MUDEC di Milano tocca proprio a Palazzo Campana dare spazio a questo artista così chiacchierato e controverso.

Palazzo Campana si conferma un polo di primissimo ordine per l’arte e la cultura marchigiana, solo negli ultimi anni ha ospitato ben 4 mostre: Da Rubens a Maratta (2013), Lotto, Artemisia, Guercino. Le Stanze segrete di Vittorio Sgarbi (2016), Capolavori Sibillini. L’arte dei luoghi feriti dal sisma (2017), Giorgio de Chirico e la Neometafisica (2018),

 

Banksy tra il 2002 e il 2009 pubblica 46 immagini su carta che vende tramite la sua “Print House” Prints on Walls in Commercial Rd di Londra. Una selezione di 30 opere originali, provenienti da collezioni private di tutto il mondo, che raccontano le opere ma soprattutto il pensiero di questo artista. Molte di queste immagini sono diventate oramai iconiche e vi stupirete anche voi di quanto le conosciate.

 

Love is in the Air – Banksy Osimo

 

Dalla famosissima ragazza con il palloncino per Love is in The Air , al Poliziotto Rude. Non mancano gli adorati ratti, che come sostiene Banksy sono indesiderati ma riesco ad essere ovunque a a sovvertire gli ordini e le opere contro la guerra in polemica all’attacco in Iraq.

 

 

Bansky a Osimo: From the street to the Museum

Le opere di Bansky esprimono una condanna feroce alla società britannica, alla guerra e al capitalismo, il tutto con un umorismo davvero impeccabile. Le sue opere, realizzate con la tecnica dello stencil, hanno oramai  uno stile inconfondibile osannato sui social e dai media di tutto il mondo anche per la loro capacità di stupire, provocare e sorprendere (specie per il luoghi dove vengono realizzate).

Vedere queste opere in un museo, quindi staccate dal proprio contesto urbano, fa un effetto estraniante, poiché molte di esse sono diventate sono ormai diventate talmente delle icone pop che si rischia di valutare il contenuto estetico a scapito del messaggio. Ogni serigrafia nella mostra di Osimo è però accompagnata da una bella scheda tecnica che permette di contestualizzare l’opera sia nel periodo storico sia nel percorso semantico di segni e simbologia dell’artista.

La mostra From the Street to Museum vi aspetta a Palazzo Campana di Osimo fino al 7 luglio. Il biglietto di ingresso costa 8 euro di cui 50 centesimi saranno devoluti alla Lega del Filodoro.  Il biglietto da diritto a sconti in diversi musei della zona tra cui anche le Grotte di Osimo, non perdete l’occasione poi di fare un giro in città  anche solo per ammirare il panorama dai giardini di piazza Nuova.

www.lochiamanobansky.it

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 465
  •  
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    469
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.