Da Rubens a Maratta, il barocco dell’anconetano

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

 

Rubens a Maratta, dopo la mostra del barocco Maceratese allestita qualche anno fa a San Severino Marche e curata sempre da Vittorio Sgarbi, si pone l’obiettivo di raccontare le meraviglie poco conosciute del Seicento della provincia di Ancona.

La mostra è allestita nell’elegante Palazzo Campana di Osimo e ospita opere di grande impatto estetico ed emotive prima fra tutte un imponente arazzo di Rubens. Vi colpirà non solo per le sue dimensioni ma soprattutto per i sui brillanti colori. L’arazzo infatti è solitamente conservato nella diocesi di Ancona al riparo della luce, per cui è riuscito a mantenere intatti nei quattrocento anni di vita i suoi colori originari.

Reni, Guercino, Guerrieri, Pomarancio, Brandi sono solo alcuni dei nomi celebri ospiti di questa mostra che conclude il suo percorso nella sala ellittica di Palazzo Campana dove l’angioletto riccioluto, immagine della mostra, quasi si perde nella maestosità dell’opera del Cameranese Maratta.

L’ingresso alla mostra è di 6 euro, con sconti e agevolazioni per famiglie e possibilità di vistare altre mostro. Tutte le info su www.mostrabarocco.it

PS: già che siete ad Osimo non perdetevi una visita alla Grotte Sotterrane del Cantinone.

 Questo post nasce dal social tour #aroundconero, per leggere gli altri racconti clicca qui.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.