La fotografia di strada di Letizia Battaglia conquista la Mole

by Racconti di Marche
0 comment

ANCONA – Un’altra grande mostra fotografica conquista le stanze della Mole del capoluogo dorico. I personaggi di strada, ma anche i volti del Novecento Italiano catturati dalla macchina fotografica di Letizia Battaglia, in mostra, con tutta la loro forza emotiva, fino al 15 gennaio 2021.

La Mole di Ancona continua il suo percorso nel racconto dei grandi fotografi del Novecento. Dopo Steve McCurry, Sebastião Salgado, Hanry Cartier- Bresson e Robert Capa (solo di quest’ultimo non ho scritto l’articolo perché sono riuscita a visitare la mostra a pochi giorni dalla chiusura)  protagonista è finalmente una donna: la italiana Letizia Battaglia con le sue storie di strada.

 

Letizia Battaglia, una delle fotografe italiane più importanti al mondo

Letizia Battaglia, classe 1935, siciliana doc, palermitana per la precisione, approccia alla fotografia relativamente tardi. La sua fotografia non è tecnica, ma istinto e passione, che ritroviamo nei suoi scatti, forti, emotivi e di impatto.

La fotografia l’ho vissuta come documento, come interpretazione e come altro ancora […]. L’ho vissuta come salvezza e come verità”. “Io sono una persona – afferma ancora – non sono una fotografa. Sono una persona che fotografa.”

 

Letizia Battaglia

Una vita, quella di Letizia Battaglia, passata a raccontare Palermo e la sua Sicilia, tra le umili persone di strada e i grandi personaggi del Novecento. Un racconto che spesso si è incrociato con gli attentati di mafia dall’omicidio di Piersanti Mattarella, a quello di Peppino Impastato.

Il New York Time nel 2017 cita Letizia Battaglia tra le undici donne straordinarie dell’anno e sono numerosi i documentari che hanno indagato la sua figura di donna e di artista, il più recente dei quali è stato presentato all’edizione 2019 del Sundance Film Festival.

Storie di Strada. Le fotografie esposte alla Mole di Ancona.

300 scatti raggruppati in macro argomenti: bambini, animali, donne, mafia, personaggi.

A raccontare il tema non una fotografia principale, ma una serie di scatti, proprio come Letizia ama fotografare, che riportano non solo il momento della foto principale ma anche il prima e il dopo. Se gli sguardi intensi delle bambini vi cattureranno, non potranno lasciarvi una certa malinconia i primi piani di Enrico Berlinguer e di Pier Paolo Pasolini.

Il capitolo dedicato alla mafia è racchiuso in una stanza angusta e stratta ad evidenziare ancora di più la violenza delle immagini e l’oppressione delle mafia sulle terra Sicilia. Tra le foto anche il famosissimo scatto al presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, appena tra le braccia del fratello, il nostro presidente Sergio Mattarella.

La stanza con le foto della mafia siciliana

Info sulla mostra Letizia Battaglia storie di Strada

La mostra Letizia Battaglia, storie si strada è visitabile  alla Mole di Ancona fino al 15 gennaio 2021. Biglietto 10 euro. Info: 339 3117845 [email protected].

Il gruppo Igers Ancona con il quale ho visitato la mostra.

E dopo la visita alla mostra, proprio di fronte la Mole, vi consiglio di fare una capatina da Argo, il mio ristorante greco preferito!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.