Le cascate Perdute: il percorso ad anello delle 3 cascate di Sarnano

by Racconti di Marche
1 comment

SARNANO – Un percorso ad anello nella natura di circa 6 km senza particolari difficoltà, adatto praticamente a tutti e da fare in ogni periodo dell’anno, per scoprire le tre cascate del fiume Tennacola presenti nel territorio di Sarnano.

Il percorso delle Cascate Perdute permette di fare una piacevole passeggiata e di ammirare ben tre cascate presenti all’interno del territorio di Sarnano:

  • Le cascate dell’antico Mulino
  • le cascate intermedie dette anche de lo Vagnatò (era qui che i sarnanesi venivano a rinfrescarsi)
  • le cascatelle

Le cascate possono essere visite singolarmente, parcheggiando l’auto nei pressi e facendo così poche centinaia di metri a piedi, oppure lasciare l’auto nei pressi del centro storico di Sarnano ed effettuare tutto il percorso a piedi.

La via delle Cascate Perdute: un tratto del percorso nella campagna.

Consigli per la passeggiata

  • Il percorso è semplice e non presenta particolare difficoltà, il tratto più complesso e ripido è quello di accesso alle cascate dell’antico mulino.
  • Non sono necessarie scarpe da trekking ma sono sufficienti scarpe chiuse con una suola non liscia (vi prego le infradito lasciatele per quando state sul divano o in spiaggia!)
  • Il percorso può essere fatto dai più piccoli ma non con i passeggini!
  • Il percorso può essere fatto anche con i cani
  • Durante il percorso non troverete  fontanelle di acqua (sono presenti in centro a Sarnano) per cui partite equipaggiati

Sarnano – Le cascate dell’antico Mulino

Sarnano – Le Cascate intermedie (o le lo Vagnatò)

cascatelle sarnano

Sarnano – le Cascatelle

Il Percorso delle Cascate Perdute: le specifiche

Il percorso completo è stato inaugurato nel 2020, la segnaletica è ancora provvisoria e dal centro do Sarnano non è infatti così semplice capire dove inizi il percorso.

Potete lasciare tranquillamente l’auto nei pressi del centro storico di Sarnano dove sono presenti numerose area soste, poi a piedi, il più possibile costeggiando il borgo, proseguite lungo la strada che conduce verso Amandola (attenzione al primo tratto dove lo spazio per i pedoni è esiguo) ma poi potete tagliare per una via del centro storico e sbucare proprio sul curvone del SP 78 e prendere verso gli impianti sportivi  e la Cascata dell’Antico Mulino. Lì le indicazioni sono piuttosto frequenti e non rischierete di perdervi. Visitata la prima cascata dovete tornare indietro e riprendere un tratto della SP 78 di Amandola, nei pressi di una casina rosa lasciate la provinciale e seguire le indicazioni verso la cascata intermedia.

 

Siete curiosi di scoprire altre cascate marchigiane? A Cingoli vi aspettano le famose cascatelle, a Pioraco il Sentiero de Li Vurgacci, mentre il percorso della Gola dell’Infernaccio custodisce le cascate nascoste!

 

Dalla cascata intermedia alle cascatelle fino al ritorno in centro il percorso è sempre indicato e non farete fatica ad individuarlo.

Tutte e tre e cascate sono presenti su google map per sicurezza cercatele e impostare il percorso a piedi. Tutto il percorso dettagliato della via delle Cascate Perdute lo trovate in questo articolo di Sarnano Turismo 

 

 

Ti potrebbe interessare anche

1 comment

Charles 28 Aprile 2021 - 13:54

Mai nome fu dato in modo più sciatto. Chi l ha partorito ha idea di cosa significhi “perdute”? Semmai ritrovate. In realtà ne siamo stati sempre a conoscenza, sono tre cascatelle carine e un po’ maleodoranti per via degli scarichi e delle utenze della campagna. La passeggiata è per tutti come ben descritto. In cuor mio spero venga ribattezzata come “percorso delle cascatelle” ma credo che chi amministra il paese sia più attratto da una cosa “perduta” ergo non fruibile. Geni.

Reply

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.