Tra Valencia e Alicante: itinerario di 8 giorni in Costa Blanca

by Racconti di Marche
0 comment

8 giorni a fine dicembre alla scoperta della Costa Blanca: un itinerario fatto di mare, sole, saline, storia, scienza e…natura inaspettata.

Il nostro itinerario in parte on the road in parte con il treno, si è svolto alla fine di dicembre, ad averci accolto una Costa Blanca delle temperature quasi estive (da Alicante in giù, decisamente più rigide a Valencia) e un sacco di paesaggi ed elementi che non ci aspettavamo, tra cui le saline di Torre Vieja e gli agrumeti di Murcia.

La nostra base sono state le città di Alicante, 4 notti, e di Valencia, 3 notti.

Il massiccio sul mare di Calp

8 giorni in costa Blanca: l’itinerario di viaggio

    • Giorno 1 – Alicante  Arrivo in città e primo giro alla scoperta del centro
    • Giorno 2 – Alicante – Visita al Castello di Santa Barbara e al grazioso Barrio di Santa Cruz.  Passeggiata sul lungo mare e sulla Rambla. Noleggio auto in serata
    • Giorno 3  – Alicante – Elche- Murcia – Orihuela.  Era il giorno di Natale per cui praticamente tutti i musei erano chiusi. Ci siamo spostati in auto.
    • Giorno 4 – Alicante – Torrevieja, il lago rosa, le saline con i fenicotteri – Mar Menor – Cartaghena
    • Giorno 5 – Alicante – Calp e la Villa Joiosa con le sue casine colorate (Benidorn non rientrava tra le nostre mete e abbiamo “ammirato” i suoi palazzotti solo dalla strada).  In serata consegna auto e treno pereValencia
    • Giorno 6- Valencia la ciutat Vieja
    • Giorno 7 –  Valencia: la città delle Arti e delle Scienze (ci vuole praticamente un giorno interno per visitarla)
    • Giorno 8 – Il porto e la spiaggia di Valencia (nel pomeriggio volo per il rientro).

Volo di andata Roma – Alicante con Vueling (e uno scalo non previsto inizialmente a Barcellona), ritorno Valencia – Bologna con Ryan Air. (Il ritorno Bologna Ancona sempre disastrato ma questa è un’altra storia).

Itinerario Valencia- Alicante: il teatro romano di Cartaghena

Itinerario Valencia – Alicante: gli spostamenti

Valencia dista da Alicante circa170 km in treno sono meno di due ore (anche di meno, dipende dal treno. La stazione Valencia Norte è davvero moto bella tutta in stile liberty e in pieno centro.

Valencia si gira benissimo anche a piedi, è comunque presente la metropolitana indispensabile per raggiungere la spiaggia e il porto. Un mezzo molto usato per girare in città è la bicicletta. Ci sono negozi per poterla noleggiare praticamente ovunque. Numerose e ben segnalate le piste ciclabili.

Alicante ha un centro storico molto contenuto e si gira facilmente a piedi. Trovare parcheggio non è così facile e spesso l’unica alternativa sono i parcheggi sotterranei (lo stesso anche a Murcia).

Per spostarsi lungo la costa c’è la N332 una strada gratuita spesso con corsie separate. Molto suggestiva la parte che da Valencia conduce a Calp passando tra le montagne con vista mare.

Altrimenti più interna e pagamento l’autostrada del Mediterraneo. 

Se come noi deciderete di noleggiare la macchina ad Alicante e la riconsegnerete in città attenzioni ai distributori di benzina, in centro praticamente non ci sono!

Alicante - Tra le casine colorate del barrio di Santa Cruz

Itinerario Valencia Alicante: il meteo

Come vi dicevo siamo stati a fine dicembre, ci aspettavamo temperature più mito rispetto all’Italia ma di certo no di trovare gente che faceva il bagno a Natale. Da Calm in giù di stava praticamente in maniche corte e la gente era tranquillamente in spiaggia a rendere il sole e fare il bagno. A Valencia abbiamo trovato invece una situazione più invernale con circa 13/15 gradi e quindi la necessità di indossare un giubbino pesante. Il consiglio se andate in inverno  è comunque di prevedere un abbigliamento per entrambe le stagioni e di portare la crema solare perché il sole scotta! (e ovviamente il costume se amate la spiaggia).

Ad Alicante abbiamo dormito presso l’Hotel Cervantes: non nuovissimo ma comodo, pulito ed economico (e con la colazione da fare nel bar sottostante). Ad Alicante avremmo dovuto dormire presso l’abitacion Rusafa ma all’ultimo per una tubatura rotta ci hanno dirottato presso un appartamento. Il quartiere dove eravamo si chiama Rusafaa sud delle stazione ed è molto vivace, ricco di locali e molto meno frequentato dai turisti. Una full immertion nella vita Valenciana.

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.