Un giorno nella romantica Chester: cosa vedere e cosa fare

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

La deliziosa Chester è una tappa imperdibile dell’Inghilterra del nord: una storia antica con importanti tracce dei romani, che passando dal medioevo arriva fino ai giorni nostri. Una meta da fare in giornata anche da Manchester o da Liverpool.

Una giornata a Chester è sufficiente per scoprire le attrattività della città che costituisce uno dei gioielli imperdibili dell’Inghilterra del nord e ogni anno è meta di tantissimi turisti e di gruppi di studenti in vacanza-studio per imparare l’inglese.

Chester è una città posizionata sulle sponde del fiume Dee ed è la capitale del Cheshire (sì quello del gatto di Alice nel Paese delle Meraviglie, meglio conosciuto come lo Stre-gatto). Chester si trova ad una trentina di chilometri da LIveropool e ad una sessantina di chilometri a sud – ovest di Manchester e da quest’ultima è ben collegata tramite numerosi treni giornalieri, ed è proprio prendendo un treno da Manchester che l’abbiamo visitata in una piovosa giornata di luglio.

La città di Chester ebbe il suo massimo sviluppo fino al Medioevo, poi la crescente espansione del porto di Liverpool e l’insabbiamento della foce del fiume Dee la portarono gradualmente in declino. Oggi, nonostante il suo nucleo storico di impronta medioevale faccia pensare ad una piccola cittadina, gli abitanti di Chester sono oltre 120 mila.

Cosa vedere, e cosa fare, a Chester in un giorno: iniziamo dai romani

Chester è una città che ha conservato magnificamente le tracce del suo glorioso passato, iniziando dall’epoca romana, Chester custodisce infatti l’anfiteatro romano più grande di tutto il Regno Unito. Dei romani rimangono anche le bellissime mura, rifatte più volte in epoche diverse tra il XII e il XIV secolo, che in molti tratti sono percorribili. Anche le mura di Chester sono considerate tra le meglio conservate dell’Inghilterra.

L’Eastgate: il benvenuto a Chester

Sarà poi la bellissima e super fotografata Eastgate a darvi in benvenuto arrivati a Chester. L’Eastgate era l’antica porta di ingresso a Deva Victrix, la fortezza legionaria del I secolo d.C. su cui è costruita la città di Chester. La porta parte delle antiche mura romane ed è sormontata da un ottocentesco orologio finemente decorato aggiunto per celebrare la regina Vittoria e il suo giubileo di diamante.

Cosa vedere a Chester: l’Eastgate, la porta di accesso alla città

La Cattedrale di Chester

La visita della cattedrale, di impronta gotico normanna,  è ad offerta più o meno libera e si può pagare anche con il bancomat! All’interno della cattedrale troverete un sacco di cose: mostre, eventi, shop e anche un bar ristorante nell’antico refettorio! Si può anche salire sulla torre per ammirare la città dall’alto.

L’imponente cattedrale di Chester

The Row:  le tipiche case a graticcio

Tipiche dell’epoca Tudor queste case hanno il primo piano a loggiato, qui si esponeva la merce e anche oggi rappresentano l’anima commerciale della città ospitando lussuose boutique e piccoli negozi.

Le Row: le case a graticcio di Chester

Cosa fare a Chester: un po’ di relax lungo il fiume Dee e nel Grosvenor Park

Poco fuori dal nucleo storco di Chester il bel Grosvenor Park , perfetto per passeggiate e relax e con una chicca che piacerà ai più piccoli: un trenino funzionante su rotaie.

Lungo le rive del fiume Dee

Imperdibile anche una passeggiata lungo fiume o un giro in battello. Ce ne sono di diverse tipologie, per arrivare fino alla foce del fiume sul mare d’Irlanda o fare un breve tragitto pere ammirare le bellissime case che costeggiano il fiume. Se siete sportivi potete anche noleggiare una canoa!

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.