Provincialotto e prima si viveva con i suoceri

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

 

Il fatto che io viva con mamma si sa e non è niente di eccezionale, ma il fatto che io abbia scelto di vivere con lei questo si che è qualche cosa di eccezionale. E a differenza delle malelingue che dicono che non ho voglia di fare niente e che vivo sulle spalle e con la pensione di mia madre vi dico che è anche mamma che vuole stare con me. Anche se lei mi ha detto di trovarmi una donna alla quale però voglio dire che se lei mi vuole deve venire a vivere con me e mamma, come si faceva prima durante il dopo guerra che non è che uno poteva permettersi di comprare una casa oppure andare in affitto. No prima uno si sposava e viveva con i suoceri punto.

Allora onde evitare di perdere tempo dato che poi questa ragazza dovrebbe venire a vivere con me e mamma chi fosse interessata potrebbe mandarmi dei video promo su come stira, in quanto tempo riesce a capare 10 patate, se è disposta a prepararmi il caffè appena mi sveglio dalla pennichella pomeridiana che dura 2 ore, se è abbastanza robusta per caricare le legne dal garage a dove sta il camino che sono 5 rampe di scale e per ultimo se è disposta anche a sbattermi l’ovetto sbattuto la mattina che come ho detto in un altro articolo mamma soffre di labirintite ed inizia a farlo in cucina e finisce al bagno quindi non me lo può fare.

Potete mandare tutto a [email protected]. Grazie.

 

Piero Massimo Macchini

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.