Cosa vedere nel romantico borgo di Moresco

by Racconti di Marche
0 comment

Nemmeno 600 abitanti per questo piccolo borgo del fermano che si affaccia sulla Valdaso e che strizza l’occhio al mare. Ma non fatevi ingannare, nonostante le piccole dimensioni, Moresco offre davvero tante cose da vedere e da fare. Una tappa imperdibile in un viaggio nelle Marche.

Moresco si trova in una posizione davvero invidiabile: tranquilla, a 15 minuti dalla costa, e affacciato sulla rigogliosa Valdaso. Un borgo tranquillo, dove gatti sornioni si godono il sole. Un borgo dove sembra che il tempo si sia fermato, i suoi abitanti sono circa 600: praticamente quasi gli stessi che aveva il castello nel Medioevo.

Ma cosa c’è da vedere e da fare a Moresco?

  1. Visitare la Torre Eptagonale

Il simbolo di Moresco, la torre eptagonale che svetta sul borgo e dalla forma curiosa. La torre , che vanta un perimetro di 29 metri e 25 di altezza, può essere visitata e ospita al suo interno mostre d’arte periodiche. Dalla torre si ammira un panorama davvero notevole: dai Sibillini al mare, con un occhio di favore su piazza Castello.

 

2) La Torre dell’Orologio

La seconda torre di Moresco è quella dell’orologio e anche questa è visitabile. Si trova nella parte opposta di piazza Castello. In origine le torri di Moresco erano tre, la terza, è rimasta solamente nel simbolo della città e nel mosaico in piazza.

Moresco – il panorama dalla torre dell’orologio

3) Piazza Castello

Il cuore di Moresco è la sua piazza, una sorta di un piccolo palcoscenico dove la grande protagonista è la torre eptagonale. Da un lato il palazzo del comune e dall’altro il loggiato che in passato erta il loggiato di una precedente chiesa.

4) Il piccolo teatro di Santa Sofia 

La ex chiesa è stata ristrutturata e diventata un piccolo teatro nel 2005. L’interno presenta pregevoli affreschi del trecento sulle pareti ma soprattutto nell’abside. Il teatro è oggi sede di eventi culturali.

Cosa vedere a Moresco – Teatro Santa Sofia

5) Chiesa di San Lorenzo e Nicolò

La chiesa di San Lorenzo e Niccolò è la chiesa che vi da il benvenuto appena arrivati a Moresco, di origine Settecentesca è la chiesa parrocchiale del borgo.

6) Santuario di Santa Maria della Salute

Poco fuori l’abitato di Moresco, lungo la strada che conduce a Torre di Palme, questa graziosa chiesetta dalla particolare cupola bugnata, catturerà la vostra attenzione.   Questo piccolo Santuario è dedicato a Maria SS della Saluti, venerata qui fin dall’Ottavo secolo quando tradizione volle che un’icona di Costantinopoli venne nascosta e protetta.

7) Chiesa di Santa Maria dell’Olmo

Anche questa piccola chiesetta di trova al di fuori dell’abitato di Moresco ma stavolta in direzione Valdado. La chiesta custodisce un piccolo tesoro: una edicola del Trecento magnificamente affrescata. Per maggiori informazioni vi consiglio l’articolo che ho dedicato a Santa Marie dell’Olmo.

Dove mangiare e dove dormire a Moresco

Moresco offre anche interessanti tappe di gusto, potrete mangiare in piazza Castello, presso il ristorante 10_83, oppure poco fuori direzione Valdaso, presso i Laghi Santarelli.

Vi consiglio poi una tappa presso la cantina Castrum Morisci e l’azienda Agricola Rossi, con allevamento di carne e salumi  dei loro maiali allo stato brado e produzione di formaggi, mentre per l’olio, praticamente direimpettaio, l’Antico Frantoio Alessandrini che potete visitare, effettuare degustazioni e acquistare un ottimo olio extravergine d’oliva.

Cantina Castrum Morisci – Moresco

 

A Moresco ho soggiornato in pieno centro storico  presso l’affittacamere Dal Priore.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.