Perché Risorgimarche ce lo meritiamo

by Racconti di Marche
0 comment

Risorgimarche è il festival ideato e voluto da Neri Marcorè, per dare una mano, ma soprattutto testimoniare la propria vicinanza, alla sua amata regione e ai tantissimi territori che sono stati colpiti dal sisma, portando e regalando musica e bellezza.

Ero incerta se scrivere o no questo post, poi ho avuto l’occasione di sentire Neri Marcorè ospite a Civitanova Alta al Futura Festival e mi sono convinta (a dire il vero l’avevo promesso anche in un tweet e le promesse vanno mantenute).

A me Risorgimarche piace. Ho assistito a due concerti: il primo, il più faticoso e forse il più intenso, nei pressi di Arquata del Tronto, dove si è esibito Niccolò Fabi, e poi su quella maestosa terrazza di Pintura di Bolognola ho ascoltato Ron. La parte meno social di Racconti di Marche si è goduta anche Enrico Ruggeri ad Amandola e credo che non si perderà nemmeno Francesco de Gregori il 3 agosto a Macereto. 

 

 

Se non l’avete ancora fatto concedetevi una giornata per voi: sì la passeggiata non è sempre facile, il sole picchia e la salita è dura, ma la fatica che farete per arrivare sarà ricompensata dall’atmosfera di cui godrete. Un paesaggio che vi lascerà senza parole e la presenza di tante persone, marchigiane e non, che sono spinte dallo stare insieme e ritrovare un po’ il contatto con la natura e con quei luoghi che ci hanno fatto tanto penare (sì lasciatemi usare questa parola) i mesi scorsi, che ci hanno messo paura, ci hanno fatto piangere, tremare, e così tanto incazzare (lasciatemi usare anche questa di parola).

Da quando abbiamo smesso di “faticare” per ottenere qualcosa? Da quando pensiamo che tutto debba esserci dovuto, a portata di mano, o al massimo nostro pagando. In questo concerti non si paga nulla, ma si richiede un piccolo sforzo, uno sforzo personale, un piccolo sacrificio, di fatica, di tempo e di sudore, per poter apprezzare al meglio, anzi per guadagnarsi e meritarsi uno spettacolo fuori dal comune.

 

 

Il concerto di Niccolò Fabi per Risorgimarche

 

Ascoltando Niccolò Fabi con il Vettore di fianco, o le parole di Ron con la vista su gran parte delle Marche non potevo non pensare a quanto sono fortunata. Che questa terra è così bella e va goduta, va vissuta e va assaporata. E che questi concerti, forse faticosi da raggiungere, sono poi la ricompensa migliore per quello che abbiamo vissuto e sofferto.

 

Per questo, ve lo ridico, prendetevi un giorno e provate questa esperienza di Risorgimarche.

 

Lasciatevi alle spalle le polemiche, le cattiverie, la rabbia, il rancore. Ritrovate il senso di comunità, dello stare insieme e di prendere il meglio di quello che la musica e le Marche possono darvi, rispettando quasi religiosamente il luogo che vi ospiterà (il che per me è la buona norma da seguire sempre, in ogni posto in cui ci si trova).

Noi 🙂

 

 

Ognuno può dare una mano alle Marche nel modo in cui gli è più consono. Io non sono un ingegnere, non sono un politico, sono una blogger e con questo blog ho provato e provo ancora a dare una mano alla mia terra. Il semplice ritornare sui Sibillini è un modo altrettanto importante per dare il proprio contributo e risorgere, come già stiamo facendo.

 

Pintura di Bolognola e l’affaccio sulle Marche

Grazie Neri, davvero di cuore. Chissà magari un giorno ci conosceremo e faremo due chiacchiere, anche in dialetto, sulle nostre amate Marche.

 

Tutte le info sui concerti e sulle modalità di partecipazione sul sito www.risorgimarche.it e sulla pagina Facebook (non sapete che lavoro e che fatica ci sono dietro la sua gestione, e un grazie va anche a tutto coloro che lavorano dietro le quinte di Risorgimarche, e anche al mio caro amico Andrea.)–>  facebook.com/risorgimarche

 

 

 

0 comment

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy