Carnivori Vs vegetariani: dove mangiare CICCIA, FISH o VEG di qualità e al giusto prezzo!

by Francesca Celi
0 comment

Ultimo aggiornamento

Il mondo è bello perché è vario! Oggi vi porto alla scoperta di tre locali diversissimi tra di loro: uno totalmente vegetariano e vegano, l’altro che fa della carne in tutte le sue forme e pezzature il cavallo di battaglia del proprio menù, e l’ultimo che propone panini di solo pesce. Chi vince? Sempre e comunque la Qualità!

 

Sono stata indecisa se scrivere quest’articolo perché tratta un argomento che spesso “infervora le masse” e che altrettanto spesso viene esposto con faziosità. Al contrario la mia sfida è di astenermi da giudizi e pregiudizi e di parlare di tre locali che, pur essendo agli antipodi, dimostrano di possedere tutti un carattere ben definito: sono originali, ricercano qualità e comunicano vera passione per il proprio mondo.

 

Dove mangiare carne, pesce o veg di qualità al giusto prezzo nelle Marche?

 

ZUCCHERO A VELO’ ad esempio non è un semplice locale ma un’idea creativa supportata da estro e buona manualità in cucina. “Bevo, mangio, pedalo” una filosofia di vita espressa da un posto dove è piacevole “perdere tempo” perché ci si guadagna in gusto e salute: tutto è espresso e home made.

 

Un luogo che forse nel Nord Europa o a New York non sembrerebbe così stravagante, al contrario se la giocherebbe sul filo del rasoio della qualità con tanti eclettici baretti dall’arredamento originale e dall’ esplosione di colori e varietà di proposte. Ma in una sonnolenta e tradizionale Ancona, una RISTORANTINO- BAKERY con ciclofficina è un locale coraggioso, anticonvenzionale e unico.

Cosa puoi fare da Zucchero a Velò? Una golosa colazione con Brownies, scones e caffè americano mentre leggi un libro (o partecipi alla presentazione di un libro), puoi sfruttare la wi-fi mentre mordi un veg wrap o una gustosa bagel piena di semini, puoi fermarti a riparare la bici (hai a disposizione tutti gli attrezzi) e approfittarne per sorseggiare un sano smoothie, puoi portare bambini a fare merenda (…azzanneranno 1-2-3…10  whoopie pies senza pietà!). E ancora, puoi ascoltare dischi durante il brunch della domenica (quando poi non ti imbatti in un concertino live), puoi rilassarti su una sedia proveniente dai mercatini di modernariato e abbandonarti al piacere di un pancake, o meglio di una cheescake dimenticandoti del resto del mondo. E addirittura perché no, fare yoga, risvegliare i Chakra e finire in bellezza con un delizioso aperitivo del colore che hai visualizzato!

E per chi pensa che veg sia triste mi sento di lanciare questa sfida: provate a entrare in questo locale e non assaggiare niente. Visto che non ci riuscirete, lancio la seconda: provate a smettere di assaggiare tutto! Se ce la fate, svelatemi il segreto!

Zucchero a Velò

Via Torresi Mario 18 Ancona

 

ALTRO GIRO, ALTRO LOCALE…

Dal Nord Europa siamo pronti a riatterrare nella nostra amata Terra Marchigiana per andare a conoscere Mirko & Marghe e la loro OSTERIA MACELLERIA POESIA A TAVOLA nel cuore di Recanati, il cui slogan è: “Dò c’è Ciccia c’è Casa!”.

 

 

Un localino raccolto i cui tavoli si affacciano o su una allegra veranda o accanto alla vetrina dove sono esposte carni, salumi dei sibillini e formaggi rigorosamente Made in Marche. A metà tra una macelleria, una bottega (c’è la possibilità di acquistare anche vino di qualità esclusivamente marchigiano, olio, salse, marmellate di produttori locali) e una rustica osteria dove la trasparenza impera: quello che vedi puoi mangiare o portare a casa. Desideri una bistecca marchigiana? Basta guardare, scegliere il pezzo, fartela pesare, sederti al tavolo e aspettare con un buon calice di Rosso Conero il tempo di cottura consigliato per la carne. Desideri qualcosa di più creativo? La tagliata o il filetto alla crema di pistacchio sono davvero un must, ma se ancora non ti basta trovi altri 16 tipi di accostamenti, tra cui crema di fave e guanciale, crema di ortiche e per chi ama osare… castagne e miele o fragole e riduzione di balsamico. Il tutto accompagnato da erbe di campo appena portate dal contadino e, perché no, salvia fritta.

 

Ma da Poesia a Tavola anche i “pastaioli” possono stare sereni: Margherita, moglie di Mirko, fa la pasta fatta in casa alla maniera della nonna: Vincisgrassi (menzionati anche su Sereno Variabile) tagliatelle, gnocchi, pappardelle ai sughi di cinghiale, oca e ovviamente ragù tradizionale non mancano mai. Unica regola del locale: la carne è buona al sangue, al massimo media cottura, chi ama la carne di manzo “WELL DONE/Ben cotta” non verrà accontentato (c’è scritto pure sul menù)!

 

Osteria Poesia a Tavola, viale Carducci 27 Recanati (Mc)

www.poesiaatavola.it

E siamo arrivati all’ultimo viaggio di oggi. Direzione: nord Europa o nord America per andare a conoscere un originale “pub di pesce”, in realtà sul lungomare di Civitanova Marche, menzionato dall’inserto del Corriere della Sera tra i migliori 18 Fish Bar d’Italia.

Già il nome è particolare, si chiama MUCCIGNA che nel mondo “marinaro” indica l’ultima calata di reti che fanno i pescherecci prima di rientrare in porto (quella che solitamente raccoglie pesce non pregiato) e che in dialetto civitanovese ha assunto l’accezione di “cose di poco valore”. Perché è stato scelto? Per non prendersi troppo sul serio e specificare che la loro cucina di pesce è originale ma non pretenziosa, più accessibile nel prezzo e forse più sfiziosa e insolita nel gusto.

E se non vengono proposte tagliatelle, risotti, zuppe o sauté, né classici secondi di pesce al forno, cosa si mangia allora? panini (fishburger), piadine (tortilla), lobster roll, tartare e qualsiasi cosa faccia parte del simpatico mondo del NON IMPEGNATIVO e INFORMALE. “Attenzione questo non significa di minore qualità. Sia per il pesce che per le altre materie prime, i nostri fornitori sono tutti civitanovesi o dell’interno maceratese” specificano Giovanni e Elisabetta, i simpatici proprietari, che comunque fanno del legame con il territorio e della filiera corta una base da cui non si prescinde.

 

 

Il loro piatto forte? Senza dubbio la mitica “Calamarata”, la iconica tortilla con calamari e pomodorini secchi, il primo piatto che ha rotto gli schemi con la tradizione e l’unico rimasto fisso dall’apertura. Anche se adesso se la gioca con il celeberrimo “Lobster Roll” approdato a Civitanova direttamente dal Maine (USA) dove viene proposto da sempre.

Fish Bar La Muccigna, Viale Matteotti 240 Civitanova Marche

 

3 ristoranti, 3 filosofie diverse. Gli opposti si attraggono? Magari no, ma non sono così distanti nell’aspirare a distinguersi attraverso ricerca e curiosità.

 

Io sono per l’armonia dei contrasti. Soprattutto in cucina!

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 152
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    152
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.