L’antica e potentissima Abbazia di Rambona

by Racconti di Marche
0 comment

Ultimo aggiornamento

 

A pochi chilometri da Pollenza, lungo la strada che conduce a Tolentino, sorge l’antica Abbazia di Rambona che nel Medio Evo ebbe il suo massimo splendore. Il nome deriva dall’antico santuario pagano su cui sorge l’edificio, dedicato alla Dea Bona, dea della fertilità e della salute.

 

rambona-esterno
La struttura dell’Abbazia di Rambona è composta da una residenza gentilizia, chiusa al pubblico e dalla Chiesa, aperta alle visite. La Cripta è particolarmente affascinante vista la presenza di colonne e di capitelli di vario genere scolpiti in pietra arenaria, alcuni dei quali conservano ancora l’originaria colorazione rossa.
Di notevole pregio anche gli affreschi, recentemente restaurati, del presbiterio e della Cripta.
 capitello_rambona
 L’origine dell’Abbazia di Rambona risale al VII-IX secolo, quando si stabilì nella zona una comunità benedettina che costruì un edificio di rilievo di cui oggi rimane la cripta, in origine dedicata a Santi Gregorio, Flaviano e Silvestro.

VII-IX, quando una comunità benedettina si stabilì sul luogo e costruì un notevole edificio di culto- di cui oggi si conserva in particolare l’interessantissima cripta – originariamente dedicato ai Ss.Gregorio, Flaviano e Silvestro.

 

L’Abbazia di Rambona si trova a Pollenza lungo la strada che da Treia porta a Tolentino, che è anche una bella strada panoramica.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.