corinaldo pozzo

Corinaldo tra scale, Sante e burloni.

 

CORINALDO – La scalinata famosa, sì quella con il pozzo, ti accoglie subito da uno dei principali accessi della città lasciandoti meravigliato. Quello scorcio, fotografato, presentato e stampato su tutti gli opuscoli delle  Marche merita tutta la fama che ha e ne dovrebbe avere anche di più.

Le città marchigiane la sanno lunga in fatto di scale (chi ha studiato a Macerata o Urbino può testimoniarlo) ma decisamente quella di Corinaldo conquista un posto tra le più belle e suggestive. Corinaldo, comune di poco più di 5 mila anime della parte nord della provincia di Ancona, vanta il primato di essere sia una Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, sia uno dei Borghi più belli d’Italia.

Oltre al famoso pozzo (foto di copertina) tutta la struttura urbanistica è di rilievo. La cinta muraria, una delle meglio conservate della regione, offre la possibilità non solo di una bella passeggiata ma anche di scorci panoramici notevoli sulla campagna. Un paio di torrioni circolari e il particolarissimo sperone del IV sec la cui fisionomia si inseriscono con decisione nell’andamento  morbido della cinta muraria.

lo Sperone di Corinaldo

La piazza alberata nel punto più alto del paese offre diverse abitazioni molto curate e una targa ci ricorda che Corinaldo diede i natali a Santa  Maria Goretti (bambina vittima  di una brutta storia di violenza consumatasi nelle campagne laziali) con un santuario a lei dedicato e dove il suo aguzzino – pentito – è sepolto.

Un’ultima chicca della città la trovate in una via parallela alla scalinata sulla destra. È la casa di Scuretto, che si consumò tutti i soldi che il figlio gli mandava dalle Americhe al bar invece di impegnarli nella costruzione della casa, di cui rimane solo la facciata e una simpaticissima targa che racconta la storia.

A Corinaldo ho dedicato anche un post fotografico, che trovi qui.

Qui l’album di Racconti di Marche dedicato a Corinaldo. 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted by:

Racconti di Marche
Amo viaggiare, e quando i chilometri, tempo a disposizione e le finanze non lo permettono, mi diverto a scoprire la mia magnifica regione, fotografarla, instagrammarla e raccontarla sul mio blog.

La scrivania di Racconti di Marche è verde

Tiendeo - Offerte cataloghi e volantini - risparmiamo carta!
marzo: 2013
L M M G V S D
« feb   apr »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Teads - Top dei blog - Viaggi

Luoghi paesaggi e sensazioni della Regione Marche.

Che stia ricercando informazioni sulle Marche o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Mi farebbe comunque piacere se la fonte venisse citata, specie se hai apprezzato il mio lavoro. Buona navigazione. Nadia

Commenti Recenti

  • Racconti di Marche says:

    Ciao Anna, grazie a te per questo bel commento. Mi fa davvero che il mio articolo sia apprezzato, pe

  • anna says:

    Grazie di questo gentile e prezioso articolo che parla della mia bella città; a volte sottovalutata

  • Racconti di Marche says:

    Ciao Massimiliano, strano che non tu abbia visto il Montefeltro visto che l'ho messo proprio come i

Seguimi su Instagram

Back to Top

Email
Print