Luci d’Artista: la magia di Salerno a Natale

Iniziare il nuovo anno in una località dove non fosse troppo freddo, raggiungibile dalle Marche con i mezzi pubblici: e così la nostra scelta ricade su Salerno, scoprendo poi che a Natale le Luci d’Artista rendono la città ancora più speciale e bella.

 

La scelta su Salerno è andata proprio così: cercavamo una città dove non fosse troppo freddo e che ci offrisse aspetti culturali da visitare nei dintorni e che fosse raggiungibile con i mezzi pubblici.

 

Salerno con i mezzi pubblici: arrivare e spostarsi

Dalle Marche si può arrivare a Salerno con il treno o con la linea Due Mari e noi abbiamo optato per questa opzione più economica. Il viaggio dura oltre 6 ore ma può essere molto, ma molto più lungo se a Napoli trovate traffico (cosa che è successa a noi il ritorno).

Arrivati a Salerno (la stazione degli autobus è sul lungo mare vicino alla stazione dei treno e a due passi dalla ruota panoramica) potette tranquillamente spostarvi a piedi o scegliere la linea BusItalia per gli spostamenti urbani.

Per spostarvi invece verso la costiera Amalfitana dovete prendere la linea SITA  BUS che arriva da Salerno fino ad Amalfi, per proseguire fino a Sorrento dovete cambiare autobus. Un consiglio: alla fermata appena vedete l’autobus fate un cenno più che evidente di fermarsi, così non rimarrete come noi alla ferma sbigottiti perché l’autobus ha rallentato ma poi non si è fermato!

Un’altra opportunità è data da treno e soprattutto dalle linea metropolitana che abbiamo usato comodamente sia per andare a Vietri sul Mare (dopo che la Sita ci aveva lasciato a piedi) sia a Pompei.

 

 

I Pinguini: una delle istallazione di Luci d’artista

 

Le Luci d’Artista di Salerno

 

Quando abbiamo scelto Salerno come destinazione per il Capodanno non sapevamo di questa manifestazione che abbiamo conosciuto grazie ad un servizio in TV. In pratica per ben oltre un mese (le luminarie sono accese per quasi tutto gennaio) la città ha luminarie speciali a tema nei vari quartieri, alcune davvero d’effetto.

 

Lo zoo di Luci d’artista alla villa comunale

Come lo zoo con animali fatti di luce alti più di due metri ospitati nella Villa Comunale, o il cielo siderale che accompagna le principali viuzze del centro storico.

 

www.lucidartistasalerno.com

 

Cosa vedere a Salerno

Quello che ci ha colpiti era la grandissima presenza di persone, di tutte le età a passeggiare per la città in tutte le ore. Salerno è una città molto tranquilla, borghese e davvero orientata al turismo. In realtà non offre così tante cose da vedere, ma è davvero piacevole da visitare ha una bellissima passeggiata sul lungo mare.

 

Cosa vedere a Salerno: il rione Forcella con i suoi murales

Cosa vedere dunque a Salerno? 

  •  Il Duomo con la sua torre trecentesca e la spettacolare cripta (non ne avevo mai vista una del genere)
  • Il Giardino di Minerva e la scuola medica salernitana
  • Il castello Arechi che dall’alto domina la città
  • Il Museo Archeologico Privinciale
  • Il Museo Diocesano
  • La chiesa di San Giorgio
  • Il rione Fornelle ricoperto di murales

e ovviamente non mancate di fare una passeggiata sul lungo mare e un giro sulla ruota panoramica!

 

 

Un riassunto di quello che vi ho raccontato e di cosa vedere a Salerno lo trovate nel video.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche
Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po' più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top