L’incredibile collezione del Metropolitan Art Museum di New York

MET – La storia dell’arte dell’umanità praticamente raccontata in questo museo dalle dimensioni e dal numero di opere custodite davvero stupefacente. Il Metropolitan Art Museum è una tappa imperdibile di New York.

 

Se c’è una cosa che mi ha letteralmente sconvolta di New York (in realtà ce ne sono state tante!) è stata la visita al MET. Come avrete capito i musei mi piacciono parecchio, sono una tappa fondamentale di ogni mio viaggio e ne ho vistati davvero tanti e molti raccontati in questo blog,  ma davvero il ricordo del Metropolitan Art Museum è qualcosa che ancora mi disturba (in senso positivo!). Ovviamente sapevo che custodiva un numero impressionante di opere d’arte, più di 2 milioni! suddivise in 19 sezioni ma vedersele di fronte è davvero tutt’altra cosa.

 

Le opere del Metropolitan Art Museum di New York

Pensa ad un autore, ecco che di suo opere quasi sicuramente non ne troverai una ma un numero impressionante. Davvero quando leggo articoli del tipo  Le 10 opere da non perdere al Met, mi chiedo come sia possibile fare una selezione simile e soprattutto come aver visto tutto il museo considerato che in una giornata si riesce a malapena a vedere un 20/30% di tutto quello che custodisce.

 

Una tale mole di capolavori che davvero si esce storditi, ancora non posso dimenticare la bellezza della stanza dedicata a Degas e alle sue ballerine, all’intensità delle pennellate dei Cipressi di Van Gogh, alle imponenza dei bassorilievi Assiri con la scrittura cuneiforme, alla collezione di abiti, alle statue policrome giapponesi.

 

 

 

Ma se davvero c’è un aspetto che ancora mi ha sconvolto più di tutti, non è tanto l’arte figurativa, ma l’architettura! Sì all’interno del MET trovate interi chiostri rinascimentali europei (non sto scherzando!) cancelli di chiese alti 20 metri, piramidi egiziane (visibile anche da Central Park) e il bellissimo Studiolo del Duca di Gubbio la cui particolare storia vi ho raccontato in questo articolo.

 

 

 

Davvero tornerei ora a New York solo per rivedere a gustarmi di nuovo i capolavori che sono esposti al MET.

Tutto questo per dirvi che la collezione del Metropolitan Art Museum non può non essere una tappa del vostro soggiorno a New York ma sappiate che in meno di una giornata non vedrete praticamente nulla. Se potete cercate di pianificare la visita in modo da evitare, come noi, di correre in vista dell’orario di chiusura da una parte all’altra per ammirare le opere che mancavano all’appello! (Tipo questa qui sotto!)

Il costo del biglietto è di 25 dollari, potete pagare anche di meno in base a come ve la sentite (il prezzo è infatti consigliato) e noi non ce la siamo sentita, visto che il prezzo, rispetto a quello che contiene è davvero irrisorio e poi se volete saltare la fila potete comodamente comprate con la carta di credito il vostro biglietto alle macchinette poste all’ingresso e lì il prezzo è intero.

 

Avete anche voi visitato il MET?  Che opere vi hanno colpito di più? Scrivetemelo nei commenti.

 


Tutti gli articoli dedicati a New York

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche
Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po' più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top