3 sentieri da fare sul Conero

Pensi al Conero e subito l’immagine va alle sue acque cristalline e alle sue fantastiche e selvagge spiagge. Il Conero offre tante opportunità in tutte le stagioni e tra queste ci sono i sentieri da percorrere a piedi, in bici o addirittura a cavallo.

 

Come secondo articolo della rubrica #Coneroingalleria in collaborazione  con il Centro Commerciale Auchan Conero di Ancona, andiamo proprio sul Conero e parliamo di trekking e di semplici passeggiate.

I sentieri presenti sul Conero sono ben 18, alcuni molto semplici altri da percorrere con l’ausilio della carta o con guide specializzate. Ve ne segnalo tre molto differenti tra loro come panorami e come tipologia.

 

Il Passo del Lupo

 

 

In assoluto il mio preferito, facilissimo e poco impegnativo arriva fino ad una delle viste più spettacolari delle Marche, quella sugli scogli delle due Sorelle (dal belvedere il sentiero non è più percorribile per arrivare alla spiaggia). Il sentiero può essere imboccato dal cimitero di Sirolo o dal ristorante Bel Vedere lungo la strada che sale sul monte. Seguite poi le indicazioni.

Tutte le info sul sentiero -> CONERO: Passo del Lupo 

 

Il Belvedere Nord

Cambiamo lato e dirigiamo il nostro sguardo verso Ancona. Il sentiero parte dalla sommità del Monte (già che ci siete ammirate la chiesa Romanica di San Pietro e l’adiacente ex Monastero dei Camaldolesi ora diventato un Hotel).

Il sentiero da seguire è il numero 1/a (Pian Grande) che vi condurrà al punto panoramico di affaccio sulla baia di Portonovo e su Ancona.

Tornando verso la chiesa imboccando stavolta a destra il sentiero 1/b seguite le indicazioni “incisioni rupestri” arriverete ad un sito archeologico di oltre 100 mila anni fa! Vi aspetta il pian di Raggetti e una vista che nei giorni tersi abbraccia tutto l’entroterra (stavolta a sud del Conero).

 

Traguardi raggiunti!

Un post condiviso da N i c o l e t t a 💬 (@trinityquepasa) in data:

 

L’anello di Portonovo  

L’ultimo sentiero del Conero che vi propongo è facile, veloce e ricco di code da vedere. Considerate una mezz’oretta: partenza dalla piazzetta di Portonovo, dirigetevi verso il Fortino Napoleonico ed arrivate al Lago Grande.

 

 

Il percorso prosegue verso la Torre di Portonovo, per giungere alla bianchissima chiesa di Santa Maria di Portonovo. Non vi resta che virare, passare per il Lago Profondo e tornare al punto di partenza.

 

 

Per conoscere tutti e 18 i sentieri vi consiglio di consultare il sito della Forest Alp

(QUI potete scaricare le mappe visualizzabili con un software GIS)

 

www.ancona.gallerieauchan.it

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche

Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po’ più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top