Ripatransone – Cosa vedere nel borgo con il vicolo più stretto d’Italia

Ripatransone è un piccolo borgo del Piceno affacciato sul mare, ma anche sui Sibillini, famoso per ospitare il vicolo più stretto d’Italia e sono sicura che non sarà l’unica cosa che apprezzerete. Vi racconto un po’ di cose interessanti da vedere a Ripatransone.

 

Ripatransone è un borgo davvero bello (tanto da meritare la Bandiera Arancione del TCI) e per nulla piccolo. Si estende da nord a sud lungo la direttrice di Corso Vittorio Emanuele lunga circa un chilometro che gli permette di avere un panorama a 360 gradi sulle Marche affatto male. Il paesaggio circostante è caratterizzato dalla presenza di numerosi calanchi e da un territorio poco urbanizzato nonostante la vicinanza al mare.

 

Cosa vedere a Ripatransone

Il borgo offre davvero molte cose da vedere per essere un paesino di poco più di 4 mila abitanti. Iniziamo dal centro storico: scalinate, scorci, vicoli dove perdersi salendo e scendendo a piacere. Fino ad arrivare poco distante dal palazzo Comunale e dal Maestoso Palazzo del Podestà al vicolo più stretto d’Italia (43 cm). Attenzione! il primo vicolo che incontrerete è stretto ma non è il vicolo più stretto d’Italia, dovete percorrerlo e lo troverete sulla via sottostante. (Nella foto Alcetto vi mostra l’ampiezza del vicolo).

Fortuna che un cartello vi avverte del possibile equivoco.

 

 

 

A parte la curiosità del vicolo proseguite verso sud: Corso Vittorio Emanuele ad un certo punto si allarga formando una sorta di piazza dove campeggia il Palazzo Vescovile (con annesso Museo) e il Duomo.  Notate le arcate realizzate con diversi materiali dove spicca anche una colonna romane e il portico con le trabeazioni in legno.

 

 

 

Poco distante noterete un edificio che fa da crocevia a due vicoli molto stretti, è la casa di Ascanio Condividi uno degli allievi prediletti di Michelangelo e primo biografo dell’artista. Percorrendo la via dal senso opposto notate sulla sinistra le eleganti decorazioni in ferro battuto di inizio secolo che ornano un palazzo.

 

I musei di Ripatransone

Il borgo ne ospita diversi (il problema è trovarli aperti)

  • Il Museo della Civiltà contadina e artigiana
  • Il Museo Civico Archeologico
  • Il Museo Vescovile
  • Il Museo Storico Etnografico
  • Pinacoteca Civica Gipsoteca Gera

 

La Cripta di San Giovanni Evangelista ospita il Giudizio Universale di Sergio Tapia Radic, che non ho potuto ammirare in quanto era chiusa e senza nessuna indicazione sugli orari di apertura.

 

 

Dove magiare a Ripatransone: Lu Cuccelò

E se dopo tutto questo vagare vi è venuta fame il vostro appetito verrà degnamente saziato da Lu Cuccelò che trovate proprio nel centro storico.

Attenzioni alle porzioni, sono decisamente generose e non proprio vegan friendly!

 

 

Il Cavallo di Fuoco

Ogni domenica dopo Pasqua si tiene una manifestazione alquanto singolare: uno scoppiettante cavallo pirotecnico viene acceso per festeggiare la nascita della Madonna. Io non ci sono mai stata (non ho un buon rapporto con i fuochi d’artificio) ma dalle foto che vedo in giro lo spettacolo è assicurato.

 

www.ilcavallodifuoco.it

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche
Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po' più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top