Acquario di Genova: un tuffo nel blu

400 specie animali, 200 vasche,75 kg di verdura fresca consumata ogni giorno, oltre 11 milioni di litri d’acqua. Sono solo alcuni numeri del mondo tutto blu dell’Acquario di Genova.

La visita a quello di Genova è stata per me la prima volta di un confronto diretto con un acquario, e devo ammettere che mi sono emozionata. Inizialmente ero un po’ scettica, soprattutto per la questione di tenere animali in cattività, ma le attività che l’acquario fa per il rispetto sia degli animali ospitati, sia per la salvaguardia dell’ambiente marino sono davvero notevoli.

acquario-genova

Gli animali dell’acquario di Genova. 

Raccontarveli tutti è davvero impossibile, visto che le specie sono oltre 400, vi posso raccontare quelli che mi hanno colpita e incuriosita di più.

lamantino_acquario-genova

Il pranzo vegan del Lamantino

 

Iniziamo dal lamantino, che con i suoi 3 m di lunghezza è l’animale più grande dell’acquario. E’ davvero tenero quando mangia tenendo con le pinne il ceppo di insalata (lo vedete nella foto?). La vasca dei lamantini è una delle prime che incontrerete.

Dai pacifici e tranquilli lamantini si passa agli squali. Che sono veramente belli e sinuosi, il loro nuotare è davvero ipnotizzante, alle foche e al cucciolo (oramai cresciutello) ultimo arrivato.

Nel percorso si passa in diversi ambienti e climi, da quello tropicale a quello dell’Antartide, dalle foreste del sud America ai fiumi dell’Asia. Davvero un giro per tutto il mondo, ammirando i simpaticissimi pinguini, toccando le razze nella vasca tattile, cercando ovviamente Nemo e Dori.

 

squali-genova

pinguini-acquario-genova

Un animale che davvero ci ha colpiti è stato il caimano, questo piccolo coccodrillo stava immobile vicino al vetro tanto da sembrare finto. Lo abbiamo osservato per diversi minuti e davvero non si muoveva, quando poi all’improvviso un balzo…e non vi dico lo spavento!

caimano-acquario-genova

Caimano ma sei vero o finto?

Assolutamente all’opposto dell’indole del caimano siamo stati attratti dalle meduse, e una ventina di minuti ad ammirare le diverse vasche e le diverse tipologie di meduse differenti per grandezza e colore, la loro trasparenza e il loro ondeggiare è magico.

medusa-acquario-genova

La vasca blu dei delfini

Ok sarà scontato, ma la vasca, enorme, dei delfini è quella che mi più ha fatto emozionare. Prima la vedi da fuori il pelo dell’acqua con i delfini che ogni tanto fanno capolino, ma il vero spettacolo è quando ti trovi di fronte ad una mega parete blu e non solo li puoi ammirare ma puoi interagire con loro dal vetro. Non sto scherzando, li ho visti giocare con una bambina e rispondere ai suoi segnali, e lì l’emozione è stata davvero forte. (Anche P. è rimasto estasiato, si capisce dalle foto?)

casca-delfini-acquario-genova

Qualche consiglio per visitare l’acquario di Genova

 

  • Nella mappa che vi daranno all’ingresso indicano come durata della visita 2 h e 30 min. Considerate anche qualcosa di più.
  • Il biglietto l’abbiamo acquistato on line, ti invieranno un QRcode che non  necessario stampare ma basta visualizzarlo sul telefono ed è molto comodo (oltre a farti fare una fila più veloce).
  • Se amate gadget vi avverto che ci sono diversi negozi che cattureranno la vostra attenzione (io non ho comprato il peluche del lamantino solo perché poi partivamo per New York e non avevo tanto spazio in valigia…)
  • Molto interessante la parte relativa al santuario dei cetacei della Liguria. Vi farà scoprire la vita e la tutela, dei delfini nostrani.
  • L’acquario non è solo un posto per i più piccoli, anche se ovviamente si divertiranno un mondo. La visita è davvero per tutte le età e per un po’ si torna tutti bambini.

 

www.acquariodigenova.it

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche

Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po’ più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top