Mogliano: il borgo del Lotto e del Piantone

Mogliano è un piccolo borgo del Maceratese con una bella vista che spazia dal mare ai Sibillini, dà il nome ad una varietà di ulivo, ma soprattutto custodisce un capolavoro di Lorenzo Lotto. 

 

Se Mogliano Veneto è probabilmente più famoso anche le Marche hanno il suo Mogliano ed è un borgo assai grazioso. Molto più piccolino del suo omonimo veneto, il Mogliano maceratese ha meno di 5 mila abitanti ed una posizione molto gradevole. Dal borgo la vista è davvero a 360 gradi spaziando dal Conero al San Vicino fino ai Sibillini e al Grand Sasso.

 

mogliano-vicoli

Cosa vedere a Mogliano 

Il piccolo nucleo conserva ancora parte delle mura medioevali e graziosi vicoli pieni di fiori che invitano a rilassanti passeggiate.

Addossato alle mure medievali c’è anche l’auto palazzo un bell’edificio liberty dai colori rosa pastello. Questo tipo di edifici non sono così infrequenti nella provincia di Macerata, li trovate infatti anche a Macerata e a Corridonia (forse il più bello di tutti).

 

LEGGI ANCHE – > L’autopalazzo in stile Liberty di Macerata

 

Mogliano ha anche una Pinacoteca dove sono custoditi reperti romani e pre-romani e una Sacra Famiglia di scuola Raffaellesca.

 

mogliano-cosa-vedere

La Madonna con Bambino e Santi e di Lorenzo Lotto

Mogliano ha poi la fortuna di custodire un quadro di Lorenzo Lotto: la Madonna con Bambino e Santi che si trova nella chiesa di Santa Maria Assunta. L’ingresso alla chiesa è libero, ricordatevi solo di salire sull’altare e di premere con il piede il bollo rosso alla destra…vi si accenderanno le luci per godere al meglio delle meraviglie del dipinto.

AGGIORNAMENTO! Causa sisma la pala del Lotto è stata spostata nel Museo di Arte Sacra posto nello stesso complesso della chiesa ma con ingresso nel vicolo dietro.

 

lorenzo-lotto-mogliano

Di fianco la chiesa la Sagrestia custodisce il Museo Parrocchiale che oltre agli arredi sacri anche interessanti opere di oreficeria.

 

Il Piantone di Mogliano

Il borgo da il suo nome anche ad una varietà di ulivo che caratterizza un po’ tutto il maceratese, Lu Piantò de Moja. A differenza da quanto si possa immaginare dl nome, non è un ulivo dalle dimensioni importanti, anzi è piuttosto esile ma riesce a fruttifica molto presto (a partire dei tre anni) e a produrre un’oliva piuttosto grande che a maturazione si colora di rosso.

 

piantone-mogliano

 

Nel vostro giro a Mogliano non può mancare l’acquisto di un buon olio extra vergine di oliva Monovarietale  (che potete fare anche on line su Tasting Marche) con appunto l’oliva del Piantone di Mogliano.

Per arrivare a Mogliano vi consiglio di percorrere la strada dall’Abbadia di Fiastra:  è secondo me una delle più belle delle Marche. (Già che ci siete fermatevi all’Abbadia!)

 Ps: l’ulivo della foto era proprio al di fuori della cinta delle mura medioevali di Mogliano, spero che sia davvero un esempio di Piantone di Mogliano!! (Per maggiori info sulla pianta e sull’olio potete approfondire leggendo questo articolo) .

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche

Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po’ più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top