Le #100cosedafareprimadimorire nelle Marche

Tra i travel blogger impazzano i post dedicati alle 100 cose da fare prima di morire, considerato che quelle che vorrei fare io interessano a pochi ho pensato di declinare il tema alle Marche. Sullo stile delle classifiche che faccio di solito, ne metto 99, per la centesima aspetto i vostri suggerimenti. Molte di queste cose le ho fatte, le trovate evidenziate con un colore diverso, (quelle viola hanno anche il link al racconto fatto sul blog) altre devo effettivamente farle prima di tirare le zampette. 

 

 A voi le #1ooCosedafareprimadimorire nelle Marche

  1. Mangiare le olive all’ascolana passeggiando per il centro di Ascoli Piceno
  2. Visitare le grotte di Frasassi
  3. Fare il tour speleologico all’interno delle Grotte di Frasassi
  4. Arrivare fino al tempio del Valadier (Genga) e godersi lo spettacolo in pace e in silenzio
  5. Scalare il Monte Vettore e arrivare ai Laghi di Pilato
  6. Fare il bagno nel lago di Fiastra
  7. Giocare a bocce sulle gance attorno al Lago di Caccamo
  8. Godersi lo spettacolo delle due Sorelle dal Passo del Lupo
  9. Scendere a piedi fino alle Due Sorelle attraverso il sentiero
  10. Fare l’alba a Mezzavalle
  11. Gustarsi un gelato ammirando il Conero dalla Piazzetta di Sirolo
  12. Girare in bici per Porto Recanati
  13. Partecipare al Summer Jamboree rigorosamente vestiti in stile anni ’50
  14. Visitare la Galleria Nazionale di Palazzo Ducale di Urbino
  15. Sfilare in costume medioevale in qualche corteo delle rievocazioni storiche
  16. Ammirare i colori dell’autunno nella Faggeta di Canfaito
  17. Fare un pic nic (meglio una grigliata) a Pian dell’Elmo sul Monte San Vicino
  18. Dormire sotto le stelle nella tenda fichissima del BB la Casa dei Nonni di Monteleone di Fermo
  19. Andare a caccia di tartufi sui Sibillini
  20. Fotografare le orchidee spontanee dei Sibillini nel mese di Maggio 
  21. Godersi il verde sui prati dell’Abbadia di Fiastra
  22. Percorrere in ginocchio attorno la Santa Casa di Loreto
  23. Magiare pesce appena pescato al porto di San Benedetto del Tronto
  24. Partecipare al Lu Bove Fint di Offida il venerdì Grasso di carnevale (meglio se indossando il Guazzarò)
  25. Fare  shopping il sabato mattina al mercato di Civitanova
  26. Acquistare scarpe negli outlet del distretto calzaturiero del fermano e del maceratese
  27. Prendere il treno Civitanova – Foligno per ammirare il paesaggio
  28. Vedere la costa da una barca a Vela
  29. Partecipare alla Celtic Night sui Piani di Montelago
  30. Andare fino alle Lame Rosse, il canyon delle Marche
  31. Mangiare la crescia cotta alla griglia (ecco la ricetta)
  32. Fare la vendemmia in uno dei tantissimi vigneti delle Marche
  33. Fare un castello di sabbia sulla spiaggia di velluto di Senigallia
  34. Fare Macerata – Loreto a piedi
  35. Ammirare il paesaggio dal Colle dell’Infinito di Recanati
  36. Ascoltare le opere di Rossini nel teatro di Pesaro
  37. Assistere ad uno spettacolo della letteratura greca o romana in uno dei tanti teatri archeologici della regione
  38. Farsi realizzare un abito su misura in una delle numerose sartorie di Filottrano
  39. Mangiare i vincisgrassi
  40. Godersi un’opera lirica allo Sferisterio di Macerata
  41. Farsi una foto con i girasoli
  42. Realizzare un foglio di carta come si faceva una volta (basta andare a Fabriano al Museo della Carta)
  43. Partecipare ad un evento della community InstagramersMarche 🙂
  44. Godersi la spiaggia libera di Pedaso
  45. Effettuare i camminamenti di Ronda della Basilica di Loreto
  46. Arrivare fino alla grotta della Sibilla percorrendo la cresta del monte
  47. Gustarsi un buon panino fatto di ciauscolo e pecorino
  48. Partecipare alla Sagra più antica delle Marche: quella dell’Uva di Cupramontana
  49. Percorrere la scalinata di Corinaldo
  50. Andare a caccia di erbe spontanee e cucinarle
  51. Fare il formaggio
  52. Andare allo stadio e vedersi una partita dell’Ascoli, dell’Ancona o della San Benedettese (O una partita di Pallavolo della LUBE)
  53. Visitare gli appassimenti della Vernaccia di Serrapetrona
  54. Acquistare un merletto fatto a mano di Offida
  55. Andare a ballare a Gabicce
  56. Percorrere in bicicletta la pista ciclabile San Benedetto – Cupra Marittima
  57. Fare SUP a Portonovo
  58. Guardare le tartarughe a Numana
  59. Fare birdwhatching presso l’oasi WWF di Ripabianca di Jesi
  60. Arrivare fino al foro degli Occhialoni
  61. Scendere nelle grotte di Osimo
  62. Ammirare il panorama in una giornata limpida da Cingoli, il Balcone delle Marche
  63. Farsi il tour di tutte le opere del Lotto presenti nella regione
  64. Visitare il Museo Omero, per toccare con mano opere d’arte e l’esperienza sensoriale dei non vedenti
  65. Ammirare la maestosa galleria Rococò di Palazzo Pianetti di Jesi
  66. Una cena romantica presso uno dei ristoranti degli chef stellati delle Marche
  67. Shopping a Montappone patria del cappello handmade
  68. Fare trekking con gli asini sui Sibillini
  69. Fotografare il lago di San Ruffino, quando ritorna fiume!  (in inverno viene svuotato)
  70. Passeggiare lungo il molo di Palombina (e scattarsi un selfie)
  71. Percorrere in primavera la strada del Monte nel Parco del San Bartolo
  72. Andare alla scoperta della streetart nella città di Ancona
  73. Godersi un aperitivo al tramonto con vista sul Conero in barca
  74. Immergersi nella natura nella riserva Sentina a San Benedetto del Tronto
  75. Visitare tutti i teatri storici delle Marche
  76. Scattare una foto di tutti i comuni marchigiani
  77. Degustare le tagliatelle fritte di Monterubbiano
  78. Vedere le cisterne romane di Fermo (sono tra le più grandi d’Europa!)
  79. Attraversare le gole dell’Infernaccio (breve il racconto!!)
  80. Guardare le stelle dalla sommità del Monte Petrano
  81. Ammirare l’affluente che si getta nel fiume Nera da un romantico ponticello nel cuore di Visso
  82. Godere dei benefici delle cure termali di San Vittore di Genga
  83. Scendere a piedi fino alle spiagge del Parco del San Bartolo
  84. Degustare i tartufi di Acqualagna
  85. Prendere la “Patente da Mattu” a Matelica
  86. Visitare il Castello di Pitino
  87. Ammirare gli affreschi del Cappellone della basilica di San Nicola a Tolentino
  88. Visitare il piccolo borgo di Visso
  89. Gustarsi un’anisetta presso il caffè Meletti nella magnifica Piazza del Popolo di Ascoli Piceno
  90. Giocare una partita al gioco del Bracciale
  91. Ammirare il fenomeno dei vulcanelli di fango a Monteleone di Fermo
  92. Effettuare la verticale di vini di Rosso Conero
  93. Attraversare il vicolo più stretto d’Italia a Ripatransone
  94. Gustarsi una birra artigianale ad Apecchio la città della Birra
  95. Salire sulla torre dell’orologio di Macerata
  96. Passeggiata nella Gola del Furlo ammirando flora e fauna
  97. Andare a cavallo sul Monte Catria
  98. Vedere il 24 e il 25  maggio il raggio di sole che colpisce il cerchio di pietra nell’abbazia di Sant’Urbano di Apiro
  99. Visitare il Santuario di Macereto
  100. ????? Ditemi voi 🙂

 

Cosa suggerite come attività assolutamente da fare nelle Marche prima di morire?

Aspetto i vostri suggerimenti! 

Come ogni test ci sono anche i risultati.

  • Meno di 25 cose fatte: ma abitate nelle Marche? Probabilmente no, quindi…dovete tornarci assolutamente.
  • Da 25 a 50 cose: siete sulla buona strada, ma vi manca ancora tanto per conoscere appieno questa regione
  • da 50 ad 75 cose: Bravi, di certo non passate i fine settimana chiusi  nei centri commerciali
  • Oltre 76 cose: complimenti nelle marche ci vivete veramente e sapete cogliere tutta la loro bellezza
  • 99 cose! Non ci credo non barate!

E voi a che punteggio siete?

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posted by:

Racconti di Marche
Di qua, di là, nelle Marche ma anche un po' più lontano. Perché quello che conta nel viaggio è la scoperta non i chilometri fatti.

14 Comments

  1. Gianluca -  13 marzo 2015 - 14:07 8470

    Io sono a 16, ma ho la scusa di avere solo 19 anni di esperienza marchigiana! Sono perdonato?
    Prometto che cercherò di alzare il livello 😀

    Rispondi
    • Racconti di Marche -  13 marzo 2015 - 14:18 8471

      Si dai, se vuoi ti posso ingaggiare per la sfilata in costume medioevale a Filottrano.

      Rispondi
  2. Fabio -  13 marzo 2015 - 14:34 8472

    Delle cose elencate ne ho fatte poche ma ne ho fatte tante altre che non compaiono.
    Eccone una: Pioraco, percorso alle cascate del fiume Potenza tra ponti e passerelle sospese, fino a Li Vurgacci e la Fossa dei Mostri. Solo per cominciare. ;D

    Rispondi
  3. Marco -  23 marzo 2015 - 02:18 8475

    La Fessa di Smerillo, li Vurgacci a Pioraco, il vino cotto (!!!!), godere delle geometrie perfette di Servigliano, affacciarsi da uno dei balconi (tipo Penna San Giovanni), il tour dei Crivelli (!!!!), la Fonte Magna di Osimo, aspettare un autobus a la Muccia nella nebbia mattutina con un Varnelli in mano, il tempio di Monte Rinaldo, visitare il Santuario della Madonna dell’Ambro e mettere in fresco un cocomero nel fiume Tenna, visitare una necropoli picena, acquistate uno strumento musicale prodotto nelle Marche, scoprire il perverso gusto di spararsi una Moretta alla fine di un pranzo di pesce a Fano, guardare il tramonto sul mare da San Ciriaco, ammirare il Signore degli Animali al Museo Archeologico nazionale, visitare la Basilica Imperiale di Santa Croce (poi sì che potete andare a comprarvi le scarpe lì vicino), lo stoccafisso all’Anconetana, la rocca di Offagna, Montefalcone Appennino, le mura di San Ginesio, la rocca di Arquata del Tronto e le foto dell’alieno di Arquata, le mummie di Urbania… Posso continuare

    Rispondi
    • Racconti di Marche -  23 marzo 2015 - 09:44 8476

      Eh si di cose da fare nella Marche ce ne sono tantissime! Grazie dei suggerimenti.

      Rispondi
  4. Riccardo -  10 luglio 2015 - 07:31 8524

    Ciao,
    anche io ho già fatto molte cose della tua graditissima lista.
    Vorrei suggerire il Monastero di Fonte Avellana (www.fonteavellana.it). L’Eremo viene addirittura citato da Dante Alighieri nella Divina Commedia (Paradiso, canto XXI).

    Rispondi
    • Racconti di Marche -  10 luglio 2015 - 11:23 8525

      sono anni che non ci torno in questo monastero sai? Spero di colmare presto la lacuna e di scriverci un bel racconto. Grazie del suggerimento.

      Rispondi
  5. Lilli -  24 luglio 2015 - 09:57 8545

    San Leo non è più in provincia di Pesaro? Aggiungerei i mosaici romani a Sant’Angelo in Vado e la Rocca di Sassocorvaro che si affaccia sulla Diga di Mercatale.

    Rispondi
  6. ilarysgrill -  4 agosto 2016 - 09:28 9963

    toglierei palombina! inutile oltre che brutto 🙂 ! e aggiungerei le birre artigianali valide tipo MC77 e altri (vedi tuo post) ma anche Infernaccio e la gola sempre li a Genga lungo la strada mi sfugge il nome.. cmq bella lista ma le cose da fare sarebbero molte di piu!!

    Rispondi
    • Racconti di Marche -  4 agosto 2016 - 10:36 9966

      il selfie Palombina dobbiamo farlo! Per il resto TOP (infernaccio appena fatto), la strada dici quella che va a Sassoferrato?

      Rispondi
  7. Monica Mancini -  4 agosto 2016 - 10:12 9964

    Fantastica questa lista! Io sono arrivata a 38 e ci sto lavorando 🙂 Aggiungo: godersi il tramonto guardando tutte Le Marche dal Monte Acuto a San Lorenzo di Treia!

    Rispondi

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

Racconti, viaggi, cibo e storie. Benvenuto sul travel Blog Racconti di Marche

Che stia ricercando informazioni sulle Marche, sul tuo prossimo viaggio o tu sia capitato qui per caso non importa. Spero che la lettura di questo blog sia piacevole e ti possa essere utile. Tutti i contenuti e le foto di questo blog sono riproducibili e utilizzabili. Basta citare e linkare la fonte Buona navigazione. Nadia

prenota il tuo viaggio nelle Marche

Booking.com
buzzoole code

Back to Top